Frosinone: Magliocchetti in difesa del posto di polizia allo “Spaziani”

“Il Pronto soccorso dell’ospedale di Frosinone non può rimanere senza una postazione di Polizia. L’importante servizio, come è stato regolamentato fino a oggi, è attivo nelle ore della mattina e per due pomeriggi la settimana. Visto che si tratta di un dipartimento estremamente delicato sotto tutti i punti di vista, e considerata la mole di affluenza che assorbe nell’arco della intera giornata, dovrebbe invece essere un servizio di presidio 24 ore su 24”.

Lo afferma il consigliere comunale e provinciale di Frosinone Danilo Magliocchetti, che interviene n merito all’annunciata soppressione dell’importante presidio di polizia.

“I recenti e incresciosi episodi di aggressione al personale sanitario dell’ospedale Spaziani – prosegue Magliocchetti – sono la conferma ulteriore che il locale Pronto soccorso ha estrema necessità della presenza delle forze dell’ordine per tutto il giorno. Il servizio, quindi, dovrebbe essere potenziato. Sono assolutamente consapevole che gli agenti di Polizia che svolgono al pari del personale sanitario un lavoro encomiabile non possono, probabilmente per carenze di organico, essere presenti in presidio fisso nell’ospedale del Capoluogo 24 ore su 24. Ma è pur vero che la Asl potrebbe stipulare convenzioni con le altre Forze dell’ordine, perfino con i militari dell’Esercito per avere a rotazione, senza gravare su un unico Corpo, sempre una presenza autorevole in tutte le ore del giorno presso il Pronto soccorso di Frosinone”.

Da qui la proposta del consigliere: “A questo punto, si potrebbe dotare il punto di emergenza e urgenza di una vigilanza privata armata h24, collegata direttamente con le sale operative delle forze dell’ordine. Dobbiamo anche rilevare – conclude Magliocchetti – che le conseguenze di ogni episodio di violenza, come le aggressioni, si ripercuotono sugli operatori sanitari a livello psicologico, comportando un aumento della soglia di stress e incidendo negativamente sulla dignità del lavoratore, sull’ambiente di lavoro e sulla qualità delle prestazioni sanitarie erogate e quindi sull’utenza. La sicurezza presso l’ospedale Spaziani è un’esigenza costante e sentita praticamente da tutti, per cui è indispensabile adottare da parte della Asl misure di prevenzione e di tutela sia di chi lavora, sia di chi si rivolge alla struttura per essere curato”.