Il 3 agosto in città il ministro Maria Elena Boschi

Il ministro per le Riforme ed i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, sarà a Frosinone il prossimo 3 agosto, alle ore 21, per illustrare perché votare si al referendum sulle modifiche costituzionali. Si sta valutando la location, o il fornaci village o il palazzo dell’amministrazione provinciale. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste la riforma. Per quanto riguarda il Parlamento: verranno abolite le due Camere come doppioni – trasforma il Senato in un’assemblea di rappresentanza di Comuni e Regioni, molto più piccola. Al Governo basterà, come dappertutto, la fiducia della sola Camera; rafforza la partecipazione attraverso iniziativa popolare e referendum; cancella ogni riferimento alle Province; abolisce il CNEL (Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro); ridisegna i rapporti fra Stato e Regioni secondo la formula: più potere legislativo allo Stato, più influenza di Regioni e Comuni sullo Stato grazie al nuovo Senato. Una  riforma, anche per il pd locale, urgente e indispensabile. Il nostro Paese solo adesso sta tentando di uscire da una crisi profonda e ha bisogno di istituzioni più efficienti e più all’altezza delle sfide che ci pone l’economia globalizzata e le stesse difficoltà dell’Unione europea. C’è bisogno di una governabilità più rapida ed efficace. Il pd di Frosinone si mobilita quindi per la venuta del ministro Boschi a Frosinone, ma un altro appuntamento lo attende il prossimo 18 luglio. Presso la federazione provinciale di Frosinone verrà analizzato il voto di Cassino. Una riunione in cui si annunciano scintille con due fazioni contrapposte l’una all’altra.

 

 

 

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI