Frosinone: Nascondeva canapa indiana e cocaina, 36enne denunciata dalla Polfer

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Posto Polfer di Frosinone, durante la specifica attività di controllo dei passeggeri in transito nello scalo ferroviario del Capoluogo, hanno identificato una 36enne proveniente dalla provincia romana. La donna è apparsa insofferente alla normale attività di identificazione degli agenti, tanto da indurli a effettuare verifiche più approfondite. Gli esiti del controllo del suo nominativo nella banca dati interforze ha fatto emergere precedenti di polizia della ragazza in materia di stupefacenti.

La perquisizione personale, effettuata con l’ausilio di personale femminile delle Volanti della Questura, ha consentito di scoprire, nascosti all’interno di una tasca dei pantaloni, circa 3 grammi di canapa indiana, mentre, all’interno di una piccola scatola occultata in un zaino della giovane, c’erano circa 6 grammi di cocaina, come da accertamenti tecnici esperiti dal Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.
La droga è stata sequestrata e la 36enne denunciata. Dovrà rispondere davanti all’Autorità giudiziaria di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella mattinata di ieri, invece, altro personale della Polfer di Frosinone ha sottoposto a controllo una donna, sprovvista di documenti, di sedicenti origini nigeriane. Dopo le verifiche effettuate presso la Polizia Scientifica frusinate, che hanno evidenziato l’irregolarità della sua posizione sul territorio nazionale, l’Ufficio Immigrazione della Questura ha emesso a suo carico un decreto di espulsione dal Paese.