Sant’Elia: Truffava on-line spacciandosi per un coetaneo del paese, denunciato 25enne di Venafro

A Sant’Elia Fiumerapido i carabinieri della locale Stazione, al termine di una specifica attività info-investigativa, hanno denunciato a piede libero per il reato di sostituzione di persona, un 25enne di Venafro (Is), già censito per i reati di truffa e interruzione di pubblico servizio.

Da mesi, infatti, ai militari del paese giungevano da varie località italiane numerose denunce sporte nei confronti di un altro 25enne del luogo, ritenuto responsabile della vendita on-line di telefoni cellulari, in realtà mai consegnati ai denuncianti. Nel corso dell’identificazione del 25enne di Sant’Elia Fiumerapido, i carabinieri hanno accertato che l’immagine presente sul documento utilizzato del giovane raffigurava un’altra persona, sebbene i dati personali  corrispondessero ai suoi.

Inoltre, approfonditi accertamenti effettuati sui prelievi di denaro eseguiti su una carta PostePay, attivata sempre a nome della vittima, hanno permesso di giungere senza alcun dubbio all’identificazione del coetaneo di Venafro, che pertanto è stato deferito in stato di libertà per il reato di sostituzione di persona e segnalato ai Comandi dell’Arma competenti per territorio quale autore delle truffe on-line perpetrate ai danni delle ignare vittime.