Frosinone: Revoca dei 2 miliardi alle periferie urbane, Ottaviani pronto a occupare la piazza di Palazzo Chigi

“In merito alla revoca del finanziamento di quasi 2 miliardi di euro alle periferie urbane voluta dal Governo andremo fino in fondo, anche a costo di occupare simbolicamente la piazza di Palazzo Chigi”.

Lo ha dichiarato il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, che anche oggi è intervenuto sulla delicata questione annunciando la clamorosa protesta. “Bloccare le risorse già contrattualizzate con i precedenti capi del Governo insieme ad altri 2 miliardi di euro provenienti dal cofinanziamento dei privati – ha aggiunto il primo cittadino – significa mettere in ginocchio circa cento Comuni Capoluogo italiani, e fra questi anche la città di Frosinone, dove abbiamo previsto e progettato, contando su 18 milioni di euro pubblici e 10 milioni dei privati, la riqualificazione del quartiere Scalo, di corso Lazio e di tutta la fascia di confine con i Comuni del circondario”.

Queste le conclusioni di Ottaviani: “Abbiamo attivato subito un coordinamento tra i sindaci delle più grandi città italiane, con i quali porteremo avanti azioni clamorose, anche all’esterno di Palazzo Chigi, se non verrà restituito ai nostri territori ciò che è stato sottratto con un emendamento proposto con stupidità politica e votato con la cieca complicità da quasi tutti i senatori senza neppure averlo letto, a riprova della scarsa sensibilità verso chi vive nelle periferie urbane”.