Alatri. La piazza piena e la gente felice

di Joe Carobolo
E’ strano. Sei al lavoro, clicchi sulla tastiera e, click dopo click, il tuo lavoro diventa divertente. Quel lavoro che fai tutti i giorni, oggi, pare andare a tempo. A, b, c….e ti viene in mente il motivetto dei Village People e, mentre lavori, lo pure balli….! Non è un caso! L’altra sera sei stato in piazza. La piazza. Quella di Alatri. Piazza Santa Maria Maggiore.  Pareva d’essere stati catapultati in un frenetico e sonoro mondo anni ’70 e pure ’80. Oggi hai nostalgia. Ancora ti suonano dentro quelle note, quei motivi. Ancora ti torna in mente tanta gente che da zero anni in poi si divertiva. Stava inseme. Sorrideva. Si. In piazza sabato  era festa.

Un appuntamento d’estate per incontrare nostalgici e curiosi degli anni ’70/’80, che, tra incertezze e contraddizioni, sono stati anni intensi e creativi.
L’incontro, in piazza è stato l’evento centrale delle iniziative organizzate dalla Clinica Canegallo di Alatri.  Sono oramai due anni che lo studio e il suo staff al completo ‘escono’ dalla sede in  Via dei Fiori, dove gli “Incontri differenti” di cultura e salute sono eventi periodici, e si sono trasferiti, grazie al cielo, in piazza per la grande festa.

“L’obiettivo è stato  quello di creare comunità e aggregazione per tornare alla persona e allontanarsi dall’individuo sempre più isolato e attento ai suoi soli bisogni, non considerando “l’altro”  che invece è un elemento fondamentale per vivere. Il paese, la piazza, la festa sono luoghi dove abita l’incontro, quello vero!”

Sul palco i ‘Fichissimi’ e sotto, come intorno, la magia.
Foto di Maria Novella De Luca

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI