Alatri – Morini sulla sua vicenda giudiziaria, respinge la richiesta di dimissioni e si dice fiducioso nella giustizia

Il sindaco di Alatri, Giuseppe Morini

Il sindaco di Alatri, Giuseppe Morini, assurto alle cronache per una vicenda giudiziaria che riguarda la sua attività professionale, è stato fatto bersaglio dalle opposizioni della cittadina ernica che ne hanno chiesto le dimissioni (da indiscrezioni, nel momento in cui scriviamo, pare che il consigliere Addesse non sia però tra i firmatari). Egli, il sindaco, ha rispedito al mittente la richiesta di dimissione con una nota diffusa poco fa: “In merito alla vicenda giudiziaria che coinvolge il Sindaco, Ing. Giuseppe Morini – si legge nella nota diramata dall’ufficio stampa del comune –  lo stesso rilascia la seguente dichiarazione: “Innanzi tutto ci tengo a precisare che l’indagine in corso riguarda la mia attività liberoprofessionale privata e non quella pubblica di Sindaco. Le illazioni e considerazioni che frettolosamente sono state fatte dai consiglieri di minoranza, a margine di questa vicenda, rappresentano esclusivamente il vano, inopportuno ed irrealizzabile desiderio di screditare l’operato del Sindaco e dell’Amministrazione comunale, tentando così di ribaltare il risultato elettorale del 2016.
Forte della mia lunga ed onorata carriera, aspetto con serenità l’evoluzione del caso, per il quale ancora non sono stato sentito e spero presto che tutto possa essere chiarito nel migliore dei modi, con la piena fiducia nell’operato della magistratura e dell’autorità inquirente, come è stato già in passato per analoghe fattispecie.
Nel respingere al mittente le distruttive richieste e sollecitazioni dell’opposizione, nonostante la serenità data dalla consapevolezza di essere nel giusto e la vicinanza e l’affetto di moltissimi amici e fiero del mio modo di essere, non posso però non constatare che è sempre più vero il vecchio adagio dagli amici mi guardi Iddio ché dai nemici mi guardo io! “.

Cinzia Cerroni