Appello del circolo Pd di Roccasecca agli iscritti della provincia: “Il 3 marzo non andate a votare!”

“Non andate a votare il 3 marzo per la scelta del segretario del Partito Democratico. Un appello che rivolgiamo non solo ai cittadini di Roccasecca, Colfelice e San Giovanni Incarico, ma a tutti i cittadini della provincia di Frosinone”. Lo dichiara con una nota dai toni fortemente polemici il Circolo del Pd di Roccasecca.

“Oggi è toccato a noi subire le decisioni e le scelte di un modello politico che certamente non tutela e non rispetta i territori e che ci vuole riempire di rifiuti per tutelare Roma e il suo circondario – prosegue il documento – Domani potrebbe toccare anche agli altri. Di fronte ai numeri, al confronto tra i piccoli e i grandi centri si preferisce sempre colpire le periferie dell’Impero. Per cui state attenti anche voi, e non legittimate con il vostro sostegno un modo di fare che è il più distante possibile da un partito che si definisce democratico”.

A questo punto, il circolo di Roccasecca lancia una stoccata a Zingaretti: “Abbiamo ascoltato con attenzione l’intervento di Nicola Zingaretti nella trasmissione Porta a Porta, in cui ha criticato una politica autoreferente che non si occupa dei problemi delle persone. Un vero controsenso, se poi nella pratica chi attacca l’autoreferenzialità, nemmeno risponde ad una nota garbata di un circolo del suo stesso partito, come è accaduto a noi. A quella trasmissione dovevano essere presenti anche i roccaseccani, i cittadini di San Giovanni e Colfelice per smentirlo in diretta”.

La durissima nota si chiude con un appello agli iscritti del partito: “Non solo Zingaretti è stata una delusione, ma anche la Federazione provinciale del Pd. Dovrebbero essere i nostri riferimenti: si sono voltati dall’altra parte. Sinceramente siamo stanchi e sfiduciati di questa mancanza di rispetto e comprendiamo le ragioni di coloro che si allontanano dal partito e del perché si susseguano solo sconfitte. Se questi sono i protagonisti, il futuro non è certo roseo e la decisione di non andare a votare ha ancor di più un valore positivo. Non votate!”.