Elezioni Cassino – La Gerardi rompe il silenzio: “L’unità del centrodestra è indispensabile per vincere, il resto sono chiacchiere”

L'on. Francesca Gerardi

L’onorevole Francesca Gerardi (Lega) rompe il silenzio dopo giorni intensi di incontri nella città di Cassino e soprattutto dopo i continui attacchi che considera “del tutto fuori da ogni logica” fatti dalla “Lega di Cassino e del suo ex coordinatore cittadino Di Muccio”.

“Mi sorprende leggere negli ultimi giorni – scrive l’on. Gerardi –  i fitti comunicati che si susseguono da parte dell’ormai ex coordinatore Di Muccio, fossero stati così loquaci nei mesi indietro non ci saremmo ritrovati così… se a tutto ciò si aggiungono discorsi di coerenza politica dettati da un uomo che nelle scorse elezioni era candidato con il centro sinistra tutto ciò assume un non so che di comico da parte sua.

Circa un mese fa – continua la parlamentare pontecorvese – il nostro coordinatore regionale preoccupato per il silenzio che arrivava dalla Lega di Cassino, ma anche dalla gestione Palombo che era del tutto assente, mi chiese di intervenire vista la mia vicinanza con la città di Cassino per capire come si stesse muovendo il coordinamento cittadino per presentare all’elettorato un progetto degno di quelli che sono i punti saldi della Lega.

La cosa – si legge ancora –  fu vista subito male dai membri del coordinamento in quanto con la mia presenza di lì a poco sarebbe venuto fuori che non solo non avevano costruito nulla e aggregato nessuno, ma si facevano dettare la linea da personaggi non appartenenti alla Lega e incapaci di portare avanti una trattativa! Riferita la situazione di stallo l’onorevole Zicchieri – scrive ancora la Gerardi – mi chiese di trovare una mediazione e accompagnarli verso queste elezioni, ma ottenni il risultato opposto e ad ogni passo che facevo fare in avanti automaticamente si mettevano contro e smontavano ogni progetto.

Nei comuni al disopra dei 15000 abitanti – sostiene la deputata leghista –  l’unità del centrodestra è sacrosanta per arrivare ad un risultato di vittoria, come è stato dimostrato in altri appuntamenti elettorali, per cui mi chiedo come mai non si siano schierati con il partito, bensì oggi vengo a scoprire che andranno a posizionarsi con Petrarcone che è stato un sindaco del pd…

Purtroppo – conclude la deputata – la loro totale confusione li ha portati dove si trovano oggi ed è per questo che sono dovuta intervenire, per mettere in salvo la Lega e portarla verso le elezioni, piuttosto che continuare ad alimentare le loro guerre personali che arrivano dal passato per conti aperti con Abbruzzese. A me non interessano, la città di Cassino merita altro.

Per cui mi auguro di non leggere più articoli di minaccia di ricorsi a Salvini da parte di gente non titolata a parlare per nome e per conto della Lega visto che con la Lega non ha nulla a che fare!”

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week