Frosinone: questione “paracadute”, lo sfogo del presidente Stirpe

Dai microfoni di ‘Radio Uno’, il presidente del Frosinone Calcio, Maurizio Stirpe, ha lanciato un appello alla Lega Calcio in merito alla gestione del ‘paracadute’, il bonus monetario concesso alle squadre che retrocedono dalla Serie A alla Serie B: “Raccoglieremo solo le briciole – ha sottolineato Stirpe – perché il paracadute non tiene conto di due situazioni: per prima cosa abbiamo dovuto pagare 3 milioni di premio per la Serie B e un milione e mezzo che continuiamo a pagare alla Lega Pro come mutualità. Cifre che bisogna sottrarre ai 10 milioni di paracadute per cui possiamo serenamente dire che in pratica riceveremo le briciole. La recente decisione assunta dall’Assemblea di B di escludere parzialmente dalla mutualità di B le società retrocesse che hanno percepito il paracadute – ha detto ancora il numero uno del club ciociaro – è quantomeno inopportuna e ingiusta, perché poi non tiene conto delle differenze sostanziali di paracadute. Ci sono società che retrocedono con un paracadute di 25 milioni e, se non risalgono l’anno dopo, ne prendono altri 15. Troppe differenze – ha chiosato Stirpe – che la Lega deve risolvere. I forti saranno sempre più forti contro le piccole“.

CONDIVIDI