Ottaviani: “La candidatura di Tommaso Ciccone, sintesi ideale per l’area di Centrodestra”

“Credo che, dopo le elezioni politiche dello scorso marzo non ci sia più motivo per continuare con i vecchi riti bizantini, tipici delle polverose sagrestie laiche che hanno caratterizzato per troppo tempo la politica nazionale e locale. La candidatura alla presidenza della Provincia, soprattutto in assenza delle primarie e di qualsiasi meccanismo di maggioritario o di elezione diretta deve costituire, senza troppa filosofia, una sintesi tra coloro che si propongono all’interno dell’area di centrodestra e dei civici, per guidare l’ente di piazza Gramsci”.

Lo dichiara in una nota il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, che entra con decisione nel vivace dibattito aperto all’interno del Centrodestra sul candidato alla presidenza dell’Amministrazione Provinciale.

“Altre candidature ufficiali per il momento non sono state avanzate – spiega Ottaviani –  Quindi, sul tavolo c’è oggi soltanto quella di Tommaso Ciccone. Una figura autorevole, forte e in grado di costituire la potenziale sintesi di programmi e amministratori dell’intera area politica di riferimento. Tradotto in modo più chiaro, non può essere considerata alla stregua di alcuna imposizione, ma semplicemente la base concreta con cui dialogare con tutti gli alleati intorno a un tavolo paritetico dove, se vi fossero candidature diverse in grado di catalizzare un numero maggiore di amministratori, lo stesso Ciccone sarebbe il primo ad appoggiarle. E questo nel superiore interesse dell’area di centrodestra e del territorio della provincia di Frosinone”.

Il sindaco del Capoluogo conclude: “Sarà dunque il tavolo riunito a legittimare, la prossima settimana, la candidatura di sintesi dell’area, qualsiasi dovesse essere, compresa anche l’unica attualmente in discussione, quella di Tommaso Ciccone”.