Provinciali. Ciccone (Fi) invita tutti alla ragione e al dialogo

Tommaso Ciccone (FI)

S’incrementa il dibattito nel centrodestra sulle scelte da compiere nelle elezioni per la presidenza della Provincia. Continui colpi di scena durante tutta la giornata. Prima la nota durissima del coordinatore della Lega Carmelo Palombo all’indirizzo di Forza Italia con accuse precise di favorire volontariamente il Pd. Poi la risposta altrettanto dura del vice coordinatore provinciale degli Azzurri, Riccardo Del Brocco a contrassegnare uno scontro pesantissimo. Qualche minuto fa l’intervento del candidato in pectore, Tommaso Ciccone, sindaco di Pofi che sostanzialmente lancia un appello alla ragione e al dialogo. Eccolo: “Forza Italia sta percorrendo, come sua consuetudine, una riflessione congiunta fra tutti i suoi esponenti, senza veti interni o preclusioni di sorta. Gli avversari non sono in Forza Italia nè all’interno del centrodestra. Oggi l’impegno di ognuno deve essere quello di dare un segnale di unità. Trovare le occasioni per contrapporsi è la cosa più facile, più impegnativo é ravvisare, in ogni momento, ciò che può unirci. E questo deve essere il motore ispiratore di ogni azione politica che voglia essere credibile e vincente. Forza Italia è un partito che a livello locale esprime diverse eccellenze, serie e responsabili. I temi che propongono gli alleati sono già stati condivisi e sono ancora condivisibili. Chi scrive è stato il primo sostenitore della difesa dell’acqua pubblica e della tutela del territorio. Sono queste le problematiche su cui possiamo lavorare tutti insieme, senza demagogia e nell’interesse della collettività. Usiamoli come momento di riflessione inclusiva e non come motivo di contrasto. É importante anche proporre un modello di Provincia che riporti i cittadini ad essere protagonisti nella scelta di chi debba rappresentarli. Un tema importantissimo del quale la Provincia di Frosinone può farsi promotrice e fautrice. Ne parla anche il Presidente uscente, dimenticando che a snaturarle è stato un governo di centrosinistra. Non è avere qualche competenza in più il problema, ma restituire la scelta democratica dei rappresentanti ai cittadini. Su questo il centro-destra può intervenire a pieno titolo e attraverso i suoi eletti, soprattutto attraverso quelli della Lega, che oggi sono forza di governo e che possono essere il riferimento per una proposta provinciale da veicolare nelle sedi opportune. Su tutto questo e su altro ancora possiamo trovare unità e convergenza, perché gli avversari non sono fra noi ma altrove. Ma dobbiamo crederci!”.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week