Rifiuti – Decine di comuni del Lazio dicono “No” ai rifiuti da Roma. La battaglia politica ora è significativa

Le dichiarazioni del primo cittadino di Piglio (Fr), Mario Felli sull'iniziaiva di ieri che ha portato al naufragio del progetto della Raggi

I sindaci MArio Felli, Domenico Alfieri e Marco Galli nell'Aula Giulio Cesare a Roma

Si inasprisce e allarga a tutto il Lazio la battaglia dei territori per dire con compattezza No alla diffusione dei rifiuti di Roma nei siti provinciali. Una battaglia che se prima era circoscritta a qualche comune particolarmente investito del problema ora si è allargata a decine e decine di amministrazioni comunali per assumere un forte significato politico oltre che significativo delle istanze di quelle popolazioni ormai esasperate. Ieri in Campidoglio il fuoco di sbarramento dei sindaci ha portato al naufragio del progetto della Raggi.

“Un muro invalicabile quello che oggi a Roma, durante una seduta consiliare in Campidoglio è stato innalzato dai Sindaci della Valle del Sacco che uniti, guidati dal Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, hanno con determinazione detto No alla proroga della discarica di Colle Fagiolara”.

Così il Sindaco di Piglio Mario Felli, presente anche lui alla riunione del Consiglio capitolino. “In quest’occasione – ha dichiarato il Sindaco di Piglio Mario Felli – abbiamo formalizzato la nostra volontà davanti Sindaco di Roma Virginia Raggi, la volontà di un intero territorio nel dire basta ai rifiuti di Roma. Queste amministrazioni comunali unite, per una battaglia comune, lavorando insieme superando i confini provinciali e, forti di una storia secolare, hanno dimostrato, che la visione del nostro territorio la decidiamo noi e non Roma. Un territorio che può avanzare e progredire solo se resta unito, con una serie di strumenti concreti che coniugano ambiente, promozione, paesaggio, cultura, innovazione e non di certo l’immondizia di Roma. Il nostro obiettivo comune è un lavoro che assicuri il bene delle nostre comunità. La nostra forza non nasce solo dall’impegno delle amministrazioni comunali ma anche dalla volontà profonda e condivisa di tutte le persone che amano questo territorio e lo vivono da cittadini consapevoli e responsabili, e meritano rispetto ,che con i suoi rifiuti Roma vuole toglierci. Il 15 gennaio Colle Fagiolara chiuderà e questo è un dato certo!!!”.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week