SERIE A, LA SAMP DOMINA E BATTE IL FROSINONE 0-5

di Alessandro Lunghi

Buio pesto in casa frusinate. Allo Stirpe termina 0-5 l’anticipo del sabato sera tra Frosinone e Sampdoria. Troppe differenze dal punto di vista tecnico e tattico tra le due formazioni, la superiorità blucerchiata non è mai stata in discussione.

Frosinone in campo con il 3-5-2: tra i pali Sportiello; Krajnc, Brighenti e Salamon in difesa; Zampano e Molinaro sugli esterni con Maiello, Chibsah e Soddimo a centrocampo; in avanti Ciano e Perica.

Risponde la Samp con il 4-3-3: in porta c’è Audero, Bereszynski, Andersen, Colley e Murru nel reparto difensivo; Ekdal, Barreto e Linetty a centrocampo; Defrel, Quagliarella e Caprari in fase offensiva. 

Inizio di gara col botto per la Sampdoria, che riesce a trovare il vantaggio dopo appena 10 minuti: decisivo il break di Caprari che apre il gioco trovando Barreto bravo ad affondare sulla destra e a crossare teso verso il centro dell’area, dove Quagliarella irrompe per il più facile dei tap-in. Il goal subito scuote il Frosinone ma i gialloazzurri rischiano di subire il contropiede della Samp, come avvenuto al 17esimo con Maiello che si fa ingenuamente soffiare il pallone da Defrel: il francese pronto a involarsi verso la porta di Sportiello viene steso. Al 20esimo sfortunatissima la squadra di Longo: Salamon arriva al colpo di testa in tuffo ma il pallone sbatte sulla parte bassa della traversa ad Audero battuto. La Sampdoria cerca gli spazi per il raddoppio: al 39esimo è bravo Sportiello ad uscire tempestivamente su Defrel. Lo stesso fa Audero su Perica al 40esimo su un pallone piazzato in area da Chibsah. Il Frosinone aumenta la pressione ma non riesce a creare occasioni significative, il secondo tempo per i gialloazzurri sarà in salita. 

Inizio di ripresa shock per i ciociari: al minuto 47′ Caprari raggiunge un cross preciso di Quagliarella e con grande destrezza calcia in rete all’angolino basso siglando il raddoppio blucerchiato. Sette minuti dopo arriva colpo del KO: Defrel si invola verso l’area frusinate e dal limite calcia meravigliosamente con il sinistro verso l’angolino basso di destra. È 0-3 Sampdoria, per i ragazzi di Longo è notte fonda. L’unica nota positiva della serata è il rientro in campo di Daniel Ciofani ad un quarto d’ora dal termine della gara: il bomber numero 9 entra al posto di uno spento Perica e fa dunque il suo esordio in questo campionato. La Sampdoria gestisce in assoluta tranquillità il possesso palla e al minuto 82’, su calcio di rigore con Kownacki, cala il poker. Come se non bastasse, arriva addirittura il “pokerissimo” con Defrel che spara il pallone e sigla la doppietta personale.

La prima in Serie A allo Stirpe è una disfatta. 

CONDIVIDI