L’ACI a domicilio per semplificare la vita ai cittadini

Nella provincia di Frosinone è già da tempo attivo il progetto “Servizi a Domicilio” dell’Automobile Club d’Italia, gestore del Pubblico Registro Automobilistico (PRA).
Grazie a questo servizio, infatti, i cittadini impossibilitati a recarsi presso gli sportelli dell’Unità Territoriale ACI possono richiedere direttamente, o tramite l’associazione di rappresentanza, l’espletamento di pratiche automobilistiche presso la propria residenza o presso la struttura che li accoglie (ospedale, casa di cura, ecc.), tutto senza alcuna spesa aggiuntiva rispetto alle tariffe previste per l’espletamento della pratica. È così che i due enti tendono a semplificare la vita dei cittadini, nell’ottica della promozione di servizi di utilità sociale, e del miglioramento del rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione.
I servizi a domicilio sono finalizzati all’effettuazione di alcune pratiche automobilistiche, quali ad esempio trasferimenti di proprietà, accettazioni di eredità, perdite di possesso, duplicati del certificato di proprietà. I Servizi a Domicilio sono rivolti – dietro idonea documentazione attestante il possesso dei requisiti previsti per usufruirne – alle seguenti categorie di persone:
-persone con disabilità o persone affette da patologie che impediscono o rendono difficoltoso lo spostamento dal proprio domicilio;
-persone ricoverate presso case di cura o ospedali o case di riposo .Ove previsto dalla struttura di ricovero, dovrà essere richiesta l’autorizzazione all’accesso dei funzionari del PRA;
-detenuti presso istituti di pena, ospiti di comunità terapeutiche o di istituti di riabilitazione.
Per richiedere i servizi è possibile contattare l’Unità Territoriale ACI telefonicamente oppure inoltrare la richiesta tramite il Servizio prenotazione appuntamento presente sul sito dell’Unità Territoriale ACI, indicando: data, orario, indirizzo; un eventuale recapito telefonico o indirizzo di posta elettronica; targa e tipologia di pratica. Successivamente, il personale dell’Unità Territoriale ACI, contatterà l’utente per concordare i tempi e le modalità dei servizi che saranno svolti da funzionari muniti di apposito tesserino di riconoscimento.
Questo servizio è ancora poco conosciuto dagli utenti. Per questo motivo si stanno siglando protocolli d’intesa con le Amministrazioni comunali della Provincia, che si impegnano a far conoscere ai cittadini in difficoltà questa ottima opportunità che li tutela dal disagio di doversi recare presso gli uffici del PRA.
Va riconosciuto il merito, per il Comune di Patrica, di essere stato il primo nella provincia a siglare l’accordo. Evidentemente dimostrando grande attenzione e sensibilità nei riguardi dei propri cittadini in stato di difficoltà.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week
CONDIVIDI