Arpino: Canale di scolo ostruito dai detriti, per Quadrini un grave pericolo nella zona campo sportivo

“Quella zona è diventata una giungla. Un canale di scolo totalmente ostruito da vegetazione, detriti e rifiuti che con la stagione delle piogge alle porte può comportare un elevato rischio idrogeologico. E’ sufficiente anche qualche rovescio perché l’acqua possa esondare provocando danni irreparabili”.

Lo dichiara il consigliere di opposizione al Comune di Arpino Gianluca Quadrini, che lancia l’allarme sul canale di scolo situato dietro al campo sportivo citadino, senza risparmiarsi bacchettate al sindaco e all’Amministrazione.

“Un pericolo da scongiurare subito – prosegue Quadrini – I residenti di quella zona non possono vivere con l’incubo degli allagamenti. E’ necessario un piano di pulizia e risanamento idraulico dell’intera area per evitare un dissesto idrogeologico o fenomeni analoghi. Anche perchè si sta tralasciando un problema grave. Quel canale va ripulito e i sedimenti vanno rimossi immediatamente in quanto temporali violenti possono trasformarli in un grosso tappo, ostruendo il passaggio dell’acqua piovana. Con la stagione fredda alle porte e memori di quanto già accaduto in altri territori montani – conclude il rappresentante della minoranza – è necessario che il Comune di Arpino si attivi direttamente o attraverso gli enti preposti per salvaguardare l’incolumità dei cittadini. La manutenzione è prevenzione”.
Dunque, l’auspicio di Quadrini è che l’Amministrazione comunale intervenga subito, prima che si verifichi l’irreparabile con una malaugurata tracimazione del fossato.