Frosinone: Inquinamento e qualità dell’aria, le proposte al convegno di Sinistra Italiana

Si è svolto il convegno sull’inquinamento a Frosinone promosso dal circolo di Sinistra Italiana, presso la sala “Grid”, durante il quale sono stati sottolineati il controllo e la gestione della qualità dell’aria, che rappresenta uno dei temi di primaria importanza collegati alla tutela dell’ambiente, anche a causa degli effetti sanitari che l’inquinamento atmosferico può procurare sulla popolazione.

Il convegno ha proposto soluzioni innovative, in particolare sulle azioni da mettere in atto per contenere lo smog. L’iniziativa ha visto la partecipazione di varie forze politiche, dal Prc a Possibile, dal Pci, ad Articolo 1 Mdp a “Frosinone in Comune”, con la presenza di Monica Gregori parlamentare di Sinistra Italiana, la quale ha assicurato emendamenti al Def, per il miglioramento della qualità dell’aria e per le bonifiche. La deputata di SI impegnerà il partito per un’interrogazione parlamentare sulla questione ambiente di Frosinone e provincia.

La proposta è stata accolta raccogliendo tutti i contributi portati nel dibattito. Verrà stilato un documento da far sottoscrivere ai sindaci per un intervento congiunto Regione-Governo. Il testo sarà elaborato da Marco Maddalena, segretario provinciale di Sinistra Italiana, il quale ha sottolineato i problemi ambientali della Valle del Sacco e di Frosinone. Sono intervenuti al dibattito, Stefano Pizzutelli consigliere comunale, Andrea Marchegiani di “Frosinone in Comune”, Paola Manchi del Comitato Possibile, Francesco Smania segretario del Circolo di Rifondazione Comunista, Gaetano Ambrosiano del Coordinamento provinciale di Art.1 Mdp, Roberto Orologio dell’Associazione Fontana San Pietro.

Hanno partecipato al convegno anche il segretario dello Spi-Cgil Massimo Terraciano, il consigliere comunale Vittorio Valenti e numerosi cittadini di Frosinone e di altri Comuni. Il convegno è stato presieduto da Pasquale Caggiano, segretario del circolo di Sinistra Italiana di Frosinone.