Regione: Aumentano le imprese nel Lazio. A Frosinone +0,48% sulla media nazionale

Nel Lazio, i dati di Unioncamere evidenziano che nel terzo trimestre del 2017 il saldo tra imprese nate e cessate è positivo di 2.985 unità, il valore più alto tra le regioni italiane. Le iscrizioni, infatti, sono state 7.863, le cessazioni 4.878. Il tasso di crescita del numero di imprese nel terzo trimestre è +0,46% (media Italia +0,3%). Considerando i primi 9 mesi dell’anno, il tasso di crescita del numero delle imprese laziali è +1,3%, un valore più che doppio rispetto alla media nazionale (+0,62%). A Frosinone il tasso di variazione delle imprese è stato del +0,48%.

“Questi sono gli ultimi dati forniti da Unioncamere – commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – Una fotografia della vitalità del tessuto sociale ed economico della nostra Regione. Un Lazio sempre più forte e che, per di più, è capace di trainare la ripresa dell’economia del nostro Paese. Da tempo è finita la fase del Lazio sempre agli ultimi posti tra gli indicatori economici di riferimento, la nostra Regione oggi cammina sulle sue gambe, è tornata a investire e a scommettere sulle eccellenze del territorio. Non solo Roma, ma anche sulle province soffia questo nuovo vento: i dati a Frosinone sono molto incoraggianti considerando che i tassi di crescita sono comunque superiori alla media nazionale. Stiamo raccogliendo i frutti delle politiche economiche realizzate in questi anni e delle scelte coraggiose, seguendo una programmazione attenta ai bisogni e alle richieste di cittadini e imprenditori”.