Fondi: Costituita Federmoda Lazio Sud per rilanciare il settore nelle province di Latina e Frosinone

La moda come l’arte, il cibo e la cultura è uno dei vanti dell’Italia, un punto di riferimento dello stile in tutto il mondo. In quest’ottica ha debuttato anche nelle province di Latina e Frosinone la Federazione Moda Italia. Questa mattina, nella suggestiva cornice del Castello Baronale di Fondi, alla presenza del presidente nazionale di Federmoda Italia nonché vicepresidente nazionale di Confcommercio Renato Borghi, e del segretario nazionale di Federmoda Massimo Torti, è stata costituita Federmoda Lazio Sud. Eletto alla presidenza Roberto Tammetta, mentre il vicepresidente con delega al territorio di Frosinone è Franco Antonacci. Fanno invece parte del Consiglio direttivo che affiancherà il presidente ed il suo braccio destro nella azione sindacale Raffaele Bevilacqua, Antonio Cicalese, Andrea Di Russo, Marco Montagna, Domenico Mariani, Stella Simeone, Daniela Abbracciante e Maria Rotonda D’Alterio.

Ha fatto gli onori di casa il presidente di Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora, che nella sua relazione introduttiva ha sottolineato l’intenso percorso della nuova Confcommercio nel Basso Lazio lanciando un messaggio chiaro a quanti dibattono su cariche e poltrone: “Mentre altri continuano a discutere su eventuali nomi in lizza per la presidenza della Camera di Commercio noi siamo presenti sui territori perché è qui che si vince la partita. Noi rappresentiamo l’economia reale, quella che a fatica continua a mantenere viva l’anima delle città, quotidianamente”.

Un plauso a Confcommercio Lazio Sud e all’Ascom Territoriale di Fondi per la costituzione del Consorzio FondiPiù è arrivato dal sindaco Salvatore De Meo: “Con questo progetto, che rappresenta la piattaforma da cui partire, siamo riusciti a cogliere lo spirito delle reti d’impresa. La città di Fondi possiede una fertilità imprenditoriale non indifferente che non va assolutamente dispersa. Come Amministrazione siamo pronti a investire su tutti i progetti capaci di rilanciare l’economia locale”.

Gli hanno fatto eco le parole del presidente dell’Ascom Vincenzo Di Lucia, che ha colto l’occasione per presentare pubblicamente il direttivo del neonato Consorzio guidato da Daniele Terenzio cui è spettato spiegarne le finalità. Sulla scia dell’entusiasmo per l’ottimo risultato raggiunto è stata la volta del presidente nazionale di Federmoda Renato Borghi che ha sottolineato l’azione vincente di Confcommercio Lazio Sud, definita “un esempio a livello nazionale”, per poi affrontare il dibattito sul commercio, anima della città. “Quando le attività chiudono – ha affermato Borghi – le città cambiano volto, per non parlare dello spinoso problema della pressione fiscale che continua a danneggiare le Pmi”.

“Fare rete significa avere consapevolezza che i tempi sono cambiati – ha aggiunto il vicepresidente nazionale di Confcommercio – La strada scelta, quella che ha portato alla nascita del Consorzio, è coraggiosa e giusta”. Quindi, il segretario generale Massimo Torti ha proposto ai presenti un’attenta e analitica disamina dei servizi offerti da Federazione Moda Italia. Ha chiuso i lavori il neo-presidente di Federmoda Lazio Sud Roberto Tammetta: “Il nostro comparto ha registrato una fase di rallentamento dovuta alla crisi. Pertanto, in questo momento storico, necessitiamo di sostegno e di una guida capace di tenerci uniti. Insieme possiamo raggiungere ottimi risultati arrivando a sedere ai tavoli che contano. Il nostro settore è un vanto per l’Italia, ma dobbiamo ritrovare quell’orgoglio che negli anni ci ha contraddistinti per raggiungere il tetto del mondo”.

Fra i presenti in sala, oltre alla struttura tecnica di Confcommercio Lazio Sud, il vicepresidente vicario Italo Di Cocco, il vicepresidente con delega al territorio di Frosinone Cristian Mancini, i presidenti delle Ascom Territoriali delle due province Giovanni Orlandi, Paolo Spaziani accompagnato dal suo vice Antonio Bottini e Bruno Vacca; la presidente del Terziario donna Letizia De Angelis, la quale ha parlato dell’economia della bellezza oggetto dell’incontro nazionale tenuto a Palermo e organizzato dal Terziario Donna; la presidente di Federcarni Mara Labella, il presidente Fima Vittorio Piscitelli, il presidente Mediatori merceologici Roberto Fiorillo e il delegato del centro di Latina Valter Tomassi.