Anche “Rione Giardino” aderisce al Piano di gestione Frosinone Alta

Il Piano di Gestione “Frosinone Alta” ottiene nuovi consensi. Al progetto, fortemente voluto dall’Amministrazione Ottaviani per riqualificare la parte alta della città rilanciandone il tessuto economico, ha aderito anche l’associazione culturale “Rione Giardino”, da sempre impegnata nella valorizzazione e nella riscoperta delle radici culturali del Capoluogo, come nel caso del Carnevale, uno degli eventi più celebri e più attesi.

Nei giorni scorsi, infatti, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore al centro storico Rossella Testa, e l’associazione culturale “Rione Giardino” con il presidente Giuseppe Grande. Mediante l’accordo, l’associazione ribadisce il proprio sostegno nei confronti di tutte le iniziative volte al recupero, alla conservazione e alla difesa del centro storico di Frosinone, oltre a contribuire alla promozione di attività ideate per diffondere la conoscenza di arti, beni architettonici, dialetto e gastronomia cittadini, con particolare attenzione al centro e al quartiere Giardino. Inoltre, il sodalizio si impegna a promuovere, coerentemente e all’interno degli eventi di più ampio respiro, manifestazioni, mostre, esposizioni, visite guidate, incontri ed eventi musicali da realizzare all’aperto o nelle sedi di propria gestione (il Museo del Carnevale), che coinvolgano i cittadini e le scuole e in particolare gli istituti tecnici e artistici.

La convenzione si aggiunge, a quelle firmate nei mesi scorsi con l’Unione Artigiani Italiani di Frosinone, la Confcommercio Lazio (tramite la propria articolazione territoriale Ascom – Confcommercio Frosinone), l’agenzia immobiliare “Vittorio Veneto”, “Immobileuro”, la Pro Loco e “Vivi Ciociaria”.

“La valorizzazione e la crescita della città passano anche per la riscoperta e la promozione delle tradizioni e della cultura – ha dichiarato l’assessore Testa – Con il protocollo sottoscritto con l’associazione Rione Giardino, che si contraddistingue per la costante azione a supporto e riscoperta di quegli elementi che ci rendono unici, siamo certi di proseguire nella giusta strada perché il Piano di Gestione realizzi pienamente gli obiettivi previsti sul tessuto economico, sociale e culturale del territorio”.