Frosinone: Uso di Internet e pericoli per i minori, la Polizia indica le regole

La corresponsabilità scuola-famiglia nell’utilizzo improprio di Internet da parte di bambini e adolescenti, è stato il tema dell’incontro-dibattito che si è svolto presso l’auditorium “San Paolo” a Frosinone.

Gli esperti della Polizia di Stato, direttore tecnico capo psicologo Cristina Pagliarosi e il responsabile della Polizia Postale e delle Comunicazioni sostituto commissario Tiziana Belli, hanno evidenziato come “il minore al centro delle due istituzioni scuola-famiglia vada tutelato e accompagnato non solo nel percorso di crescita, ma anche in tutte le esperienze di vita attraverso una costante collaborazione, cogliendo, riferendo e decidendo sempre per il suo bene”.

Dunque come sottolinea la Polizia lanciando un preciso allarme, gli adescamenti in rete, la pedopornografia, il cyberbullismo sono i pericoli nei quali la giovane comunità del web può incorrere se gli adulti, i genitori e i docenti non concorrono corresponsabilmente per la tutela dei minori nel loro approccio sicuro alla rete.