Supino: Gran finale delle manifestazioni natalizie con Ambrogio Sparagna

Una ricca domenica di eventi concluderà il programma allestito dall’Amministrazione comunale di Supino intitolato “C’era una volta il Natale”, con la collaborazione della Pro Loco e delle associazioni del territorio, il tutto grazie al contributo del Consiglio Regionale.

Si inizia la mattina alle 10 con l’evento dal titolo “Antichi mestieri e antichi sapori”, una rievocazione storica con la degustazione dei prodotti tipici locali. L’apertura degli stand è dalle 10 alle 17 in piazza Umberto I, la prima degustazione compreso il calice prevede una quota di 5 euro, negli stand è possibile acquistare vari prodotti. Seguirà, alle 18,30 nella chiesa di San Pietro, il concerto “Dicendo vola vola”, spettacolo che propone canti religiosi popolari e altre melodie, appositamente composti da Ambrogio Sparagna. Saranno eseguiti dall’ensemble vocale e da un quartetto di strumenti popolari, fra cui una zampogna gigante (è alta quasi due metri), diffusasi nel regno di Napoli a partire dalla fine del Settecento proprio per accompagnare il repertorio tipico delle canzoncine spirituali. Un viaggio nella memoria musicale che permetterà di scoprire o riscoprire  attraverso storie, suoni e curiosi strumenti, l’affascinante mondo legato alla tradizione popolare del Natale lungo la dorsale appenninica.

Appuntamento quindi per domenica a Supino, alle 10, con “Antichi mestieri e antichi sapori” in piazza Umberto I e alle 18,30 con il concerto di Ambrogio Sparagna nella chiesa di San Pietro.