Ferentino: Scrutatori, per Leu-SI vanno scelti con priorità fra i senza lavoro

“Il prossimo 4 marzo si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale e delle due aule del Parlamento, per questo la Commissione Elettorale comunale presieduta dal sindaco, in occasione della consultazione elettorale dovrà provvedere alla nomina degli scrutatori per ogni sezione elettorale del Comune, scegliendo tra i nominativi presenti nell’albo di coloro che ne hanno fatto richiesta. Proprio perché la scelta degli scrutatori è attribuita ad una Commissione di nomina politica, è opportuno garantire la loro massima indipendenza e rotazione nelle sezioni elettorali, come maggiore garanzia della trasparenza e correttezza delle operazioni elettorali”.

Inizia così una nota di Liberi e Uguali – Sinistra Italiana di Ferentino, firmata da Marco Maddalena e Manuel D’Onofri, che affronta la questione scrutatori in quanto attività retribuita e quindi anche “un’occasione di sostentamento per molte persone disoccupate-inoccupate della città”.

I due esponenti di Leu, pertanto, chiedono al primo cittadino, in qualità di presidente della Commissione Elettorale comunale, di “nominare gli scrutatori per le future consultazioni elettorali sorteggiandoli dallo specifico Albo, con particolare attenzione per il gruppo di persone prive di lavoro, verificando tale condizione mediante l’ acquisizione dalle liste dei Centri per l’Impiego”.

Maddalena e D’Onofri concludono ricordando che “da diverso tempo, prima di ogni tornata elettorale, presentiamo questa nostra proposta, che non è mai stata accolta. Un fatto che suscita sconcerto e indignazione. Invitiamo inoltre i cittadini ad assistere al sorteggio e alla nomina degli scrutatori, perché avvengono in seduta pubblica ed è giusto che tutti possano cominciare ad avvicinarsi alle varie dinamiche amministrative”.