Frosinone: Sabato la consegna dei Premi studio Bpf ai ragazzi dell’Accademia Scuola Calcio

Si svolgerà dopodomani sabato 24 febbraio, alle 14 presso lo stadio “Benito Stirpe” di Frosinone prima dell’inizio della partita casalinga contro il Perugia, la consegna dei premi studio offerti dalla Banca Popolare del Frusinate agli allievi dell’Accademia Scuola Calcio Frosinone che hanno conseguito risultati di eccellenza durante l’anno scolastico 2016/2017 nella Scuola Primaria e nella Media.

La Banca Popolare del Frusinate, nel rispetto dei propri criteri ispiratori, promuove così interventi finalizzati a incentivare la formazione culturale e sportiva dei giovani. “Il legame del nostro Istituto con lo sport” – spiega il presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli – nasce dalla condivisione dei valori di aggregazione, confronto e sana competizione. Sostenere le attività sportive  significa anche mantenere un legame stretto con il territorio, con le famiglie e il mondo dei giovani che ci sta particolarmente a cuore. Un impegno sociale che ci ha visti sempre in prima linea fin dalla nostra costituzione venticinque anni fa”.

“Legami che creano anche rapporti di amicizia e stima che nel tempo si consolidano – aggiunge il direttore generale dell’Istituto di credito, Rinaldo Scaccia –  e vanno oltre il sostegno incondizionato alle nostre realtà sportive e sociali che continuano a farsi onore in tutta la provincia”.

In questa ottica, per valorizzare sempre di più tutte le espressioni dello sport provinciale e sostenere i giovani che in esso si cimentano, la Bpf ha istituito i premi studio. Per ogni classe frequentata della Primaria e della Media è previsto un premio di studio di 100 euro all’allievo che abbia ottenuto il massimo dei voti. Il premio viene raddoppiato se l’assegnatario o i genitori siano soci o clienti della Banca Popolare del Frusinate.

Al termine della manifestazione verrà consegnato un assegno di oltre 23.000 euro, che è la somma in parte raccolta da tanti benefattori e in parte donata dalla stessa Banca Popolare del Frusinate, destinata al’associazione “Ce.R.S. Onlus” (Centro Ricerche e Studi) che propone assistenza domiciliare gratuita per bambini diversamente abili e fa capo al dottor Renato Belardinelli, già responsabile della Uos Pediatria Bambino Patologia Complessa dell’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma.

“Il progetto Adotta un Angelo per la raccolta fondi –  conclude Polselli – è stato promosso d’intesa con l’Accademia Scuola Calcio Frosinone e dalla nostra banca. Il suo scopo è quello di fornire gratuitamente assistenza sanitaria domiciliare e supporto sociale a tutte le famiglie che hanno in carico un bambino con diversa abilità”.

Il progetto “Adotta un Angelo” ha preso il via nel giugno dello scorso anno presso la Cittadella dello Sport di Ferentino con una grande presenza di pubblico e la partecipazione del conduttore televisivo Paolo Bonolis, grande sostenitore del Centro Ricerche, e continuerà nel tempo.