Regione: Nasce In Valcomino il primo Distretto biologico del Lazio

La Giunta regionale ha deliberato all’unanimità la costituzione del primo Distretto biologico del Lazio in Valle di Comino, secondo il regolamento previsto nel collegato al Bilancio dello scorso agosto, che ha emendato la Legge regionale sull’agricoltura biologica 21/98.

In base al parere positivo espresso dall’Arsial sulla richiesta di riconoscimento presentata dal Comitato promotore, nasce oggi il “Biodistretto Valle di Comino”, che riunisce i Comuni di: Acquafondata, Atina, Alvito, Belmonte, Castello, Casalattico, Casalvieri, Campoli Appennino, Fontechiari, Gallinaro, Pescosolido, Picinisco, Posta Fibreno, San Biagio Saracinisco, San Donato Val di Comino, Settefrati, Vallerotonda, Vicalvi e Villa Latina.

“Il Biodistretto – spiega in una nota l’assessorato regionale all’Agricoltura Caccia e Pesca – è un importante modello di sviluppo eco-sostenibile, che coinvolge le comunità locali, basato su una progettualità fortemente partecipativa e sulla gestione sostenibile delle risorse locali; una organizzazione che, partendo dal modello biologico di produzione e consumo, favorisce rapporti più equi nella filiera, creando un contatto diretto tra produttori e consumatori”.