Frosinone: Immondizia davanti all’ingresso della “Aldo Moro”, l’assessore Tagliaferri precisa

“Siamo venuti a conoscenza di una nota diffusa da un consigliere di minoranza in merito alla presenza di immondizia vicino all’ingresso dell’Istituto scolastico Aldo Moro. L’ufficio comunale e la De Vizia erano già a conoscenza del fatto, scaturito purtroppo dalla mancata selezione dei rifiuti da parte della Scuola stessa”.

Lo dichiara l’assessore all’Ambiente del Comune di Frosinone Massimiliano Tagliaferri, il quale ricorda che “in diverse zone della città, come previsto dal nuovo sistema di igiene urbana voluto dall’Amministrazione Ottaviani, è stata attivata la raccolta differenziata. Di conseguenza, nelle zone coperte dal nuovo servizio porta a porta, la De Vizia ha provveduto a distribuire i kit informativi con i relativi contenitori per la differenziata, passando poi all’eliminazione dei cassonetti dalla sede stradale. Tra l’altro, all’interno delle scuole la De Vizia, in collaborazione con l’Ufficio comunale preposto, sta organizzando incontri che prevedono anche un divertente spettacolo interattivo per educare i ragazzi alla tutela dell’ambiente”.

L’assessore Tagliaferri conclude specificando che “i sacchi a cui fa riferimento il consigliere di minoranza contengono scarti indifferenziati: la nostra Amministrazione sta lavorando proprio perché queste buste nere diventino un retaggio del passato. Solo aumentando la percentuale della differenziata, infatti, faremo un favore all’ecosistema, agli studenti della scuola Aldo Moro, ai loro coetanei e alle generazioni future. E riusciremo, nello stesso tempo, ad alleggerire le bollette della Tari. Purtroppo, ci risulta che la Scuola stessa, deputata alla separazione degli scarti, non abbia correttamente provveduto a tale incombenza, accumulando così la spazzatura in maniera indiscriminata. Si è trattato, certamente, di una svista da parte di qualche operatore scolastico a cui si rimedierà prontamente”.