Alatri: Bullismo, il tour della Polizia nelle Scuole si è chiuso al Comprensivo

Per molti studenti è suonata l’ultima campanella dell’anno scolastico 2017/2018 con l’inizio delle tanto attese vacanze estive e la Polizia di Stato, da sempre impegnata con campagne di sensibilizzazione al fianco di giovani e giovanissimi, li invita nuovamente al rispetto delle regole.

In concomitanza con la  fine dell’attività didattica, la Questura di Frosinone ha momentaneamente sospeso il tour informativo in chiave preventiva contro ogni forma di comportamento prevaricante o comunque illecito, facendo tappa ad Alatri, per l’ultimo incontro dell’anno 2017/2018, presso l’Istituto Comprensivo.

Per l’occasione, il Direttore Tecnico Superiore psicologo Cristina Pagliarosi ha condiviso con gli alunni delle classi Quinte un importante momento di riflessione sul rispetto e sul potere del gruppo nella dinamica del bullismo. Un fenomeno questo che, se dilaga in rete, si trasforma in cyberbullismo.

Fra i pericoli del web, ha sottolineato l’esperta dela Polizia, l’attenzione va rivolta anche alla pedofilia e pertanto i giovanissimi sono stati messi in guardia sui comportamenti da evitare quando si naviga: il primo passo è non accettare assolutamente amicizie di persone che nella vita reale non si conoscono.

Molto spesso, ha aggiunto la psicologa, la vittima vive il senso di colpa e pertanto si innescano dinamiche tali che ne rallentano, complicandone, la richiesta di auto. Per qualsiasi difficoltà o situazione di emergenza, comunque, si deve contattare sempre il 113. Inoltre per la generazione on-line, la Polizia di Stato ha attivato l’App YouPol, per segnalare episodi di bullismo e spaccio di droga.