Boville Ernica: Inaugurato il cantiere della banda ultralarga

A Boville Ernica arriva la banda ultralarga. Il neo-eletto sindaco Enzo Perciballi ha inaugurato il cantiere aperto nel centro storico. Si tratta di un investimento di oltre un milione di euro, grazie al quale Internet veloce coprirà l’intero territorio comunale.

Grande emozione questa mattina per il primo cittadino che ha assistito all’apertura del primo cantiere della sua Amministrazione. Il progetto verrà realizzato sfruttando le palificate Enel e Telecom già esistenti, senza la necessità di scavare il manto stradale. Il sistema, come ha spiegato l’architetto Graziano Gabriele, responsabile del progetto per la ditta “Open Fiber”, è poco invasivo abbattendo i costi di realizzazione e i disagi per i cittadini in quanto non ci sarà bisogno di realizzare le “mini trincee” che spesso costringono a chiudere le strade o a ridurre le corsie di marcia per brevi e medi periodi.

Orgoglioso del traguardo raggiunto il sindaco Perciballi, che già nel suo discorso di insediamento di ieri aveva ringraziato la precedente Amministrazione per quanto ha fatto. Questo progetto infatti è nato con la seconda Giunta Fabrizi. “Ma – ha dichiarato il primo cittadino – tutto ciò che è importante e utile per la popolazione va portato avanti senza indugio. In alcuni casi è opportuno e necessario garantire la continuità amministrativa. Il referente comunale del progetto – ha aggiunto Perciballi – è Gianni Verdone e il Comune è a completa disposizione della ditta appaltatrice dei lavori per qualsiasi necessità si presentasse”.  

A Boville Ernica, dunque, la fibra ottica arriverà direttamente nelle case, senza allacciarsi al doppino di rame, entro la fine del 2018. Il progetto  è stato possibile grazie alla convenzione firmata tra il Ministero per lo Sviluppo economico, la Regione Lazio, i Comuni interessati e “Infratel Italia”, società “in house” del Ministero. La convenzione ha permesso a Infratel di emanare il secondo bando di gara per la costruzione e la gestione di una rete a banda ultralarga nelle cosiddette “aree bianche” o “a fallimento di mercato”. Bando vinto da “Open Fiber”, società compartecipata al 50% da Enel e Cassa Depositi e Prestiti. La rete verrà data in concessione per 20 anni a “Open Fiber”, che ne curerà anche la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica.  L’investimento complessivo dell’operazione ammonta a oltre 1.187.000 mila euro per il cablaggio di oltre 3.273 unità immobiliari, pari alla copertura di gran parte del Comune ciociaro.