Paolo Giordano e Maurizio De Giovanni ospiti a Frosinone: presenteranno i loro ultimi romanzi

“Sono due personalità poliedriche quelle degli scrittori Paolo Giordano e Maurizio De Giovanni, che giovedì 28 giugno e mercoledì 11 luglio ospiteremo a Frosinone”. Lo annuncia Paola Gangeri, presidente dell’associazione culturale “I Biblionauti”.

Torinese, fisico di professione, Paolo Giordano è salito sugli altari della letteratura vincendo nel 2008 il Premio Strega, il Premio Campiello opera prima e altri allori letterari con il romanzo “La solitudine dei numeri primi”. Un’opera che continua a fare riflettere sui disagi del mondo giovanile, tradotta e pubblicata in Europa e nel mondo. Il 28 giugno Giordano presenterà la sua ultima fatica, “Divorare il cielo”. Un libro che ci conduce sempre nel mondo dell’adolescenza, ma questa volta attraverso un percorso che porta all’età adulta. Ambientata in Puglia, la storia di dipana per venti anni. Un romanzo che è un grande affresco di una generazione e che racconta dell’amicizia ma anche della trasgressione, della ribellione, della ricerca di una identità.

Maurizio De Giovanni l’11 luglio presenterà, invece, l’ultima indagine del commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta del secolo scorso. Il cadavere di un anziano prete viene trovato a Posillipo. La gente lo definiva un santo. Ricciardi indaga ma è più inquieto che mai e si domanda perché qualcuno avrebbe ucciso un angelo. De Giovanni, napoletano, autore di opere teatrali, e anche dei romanzi che hanno per protagonista i Bastardi di Pizzofalcone, i poliziotti maledetti e sgangherati della Napoli di oggi, approdati alla tv in una serie per Raiuno, e le nuove serie con i Guardiani dove il protagonista è un professore di antropologia alle prese con la misteriosa Napoli sotterranea e con Sara Morozzi, un’ex poliziotta tornata in pista all’età della pensione. Molti suoi romanzi sono stati tradotti in inglese, spagnolo, tedesco e francese

“Con questi due appuntamenti abbiamo voluto proporre nella nostra città due scrittori sempre in vetta alle classifiche degli autori più amati, più letti e dei libri più venduti – ha commentato Paola Gangeri – Due mondi diversi, due individualità, due stili differenti che da anni appassionano e coinvolgono i lettori. Naturalmente un ringraziamento affettuoso va alla nostra consulente Patrizia Renzi, della Isabella D’Amico & Valeria Frasca Agency, ufficio stampa del Premio Strega, che continua a proporci delle presenze deliziose; alla Saletta Centro delle Arti che continua ad ospitare le nostre attività; al Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, che ha voluto accoglierci nella splendida cornice della terrazza della Prefettura e, naturalmente, al nostro socio Stefano Testa che dialogherà con gli scrittori e alla Città di Frosinone che ci ha concesso il suo patrocinio”.

Due appuntamenti da non perdere. Con Paolo Giordano, il 28 giugno alle 18, alla Saletta Centro delle Arti in via Matteotti e con Maurizio De Giovanni l’11 luglio alle 19, sulla Terrazza della Prefettura. L’ingresso è libero.