“Festival delle Città Medievali”, l’edizione numero 38 prende il via a Fumone

Grande apertura nel segno della musica classica e lirica per il “Festival delle Città Medievali”, che si svolge tra la Ciociaria e la provincia di Roma proponendo spettacoli di alto livello, in un connubio perfetto tra arte, cultura e natura.

La 38esima edizione della kermesse itinerante, promossa dalla “Associazione Ernico-Simbruina” con l’obiettivo di valorizzare le bellezze del territorio e lo sviluppo turistico, partirà dopodomani, venerdì 3 agosto, alle 21,15, nello splendido scenario del giardino pensile (il più alto d’Europa) del castello Longhi-De Paolis di Fumone, uno dei siti storici  di maggiore attrazione in provincia di Frosinone.

Sarà l’Orchestra da Camera di Roma a inaugurare il Festival, che punta a nuovi successi dopo quelli ottenuti negli ultimi anni, con una sempre crescente partecipazione di pubblico. La formazione orchestrale sarà protagonista di una serata attesa e dedicata alla “Grande musica del cinema italiano”, con la voce recitante di Marcella Mongelli. Nel castello di Fumone, infatti, verranno riproposte colonne sonore di famosi film come “La Strada” di Federico Fellini; “Fratello Sole, Sorella Luna” di Franco Zeffirelli; “Johnny Stecchino”, di Roberto Benigni. E ancora “Romeo e Giulietta”, sempre di Zeffirelli; “C’era una volta in America” di Sergio Leone con musiche di Ennio Morricone e “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, tratto dal celebre romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

Il concerto sarà ripetuto, con lo stesso programma domenica 5 agosto, alle 18, nel Ninfeo della Villa di Traiano, il complesso archeologico degli Altipiani di Arcinazzo, dove l’imperatore trascorreva i suoi periodi di riposo, che ospiterà anche in questa edizione diversi appuntamenti della rassegna musicale.

Tornando al programma della rassegna sono undici i concerti in cartellone, tutti in luoghi di assoluta rilevanza culturale tra la Ciociaria (Fumone e Sora) e l’Alta Valle dell’Aniene (Altipiani di Arcinazzo e Affile), che vedranno impegnati musicisti dal notevole profilo artistico, voci affermate e giovani talenti. Fra i protagonisti più attesi figurano il cantante Corrado Amici, figlio di Alvaro; l’attore Marco D’Amore, impegnato in questi giorni anche sul set della serie Tv “Gomorra”; Carlo Cesaraccio (oboe); il soprano Maria Tomassi; il pianista Sandro Gemmiti; il direttore e violinista Josè Palomares.

Il “Festival delle Città Medievali”, tra i più longevi e importanti nel panorama musicale del Lazio, anche quest’anno è sostenuto dal Mibact.