Ceccano: Ilaria Roma, ingegnere aerospaziale dell’Esa ed ex allieva del Liceo, “si racconta” agli studenti

“Un grazie spaziale al mio Liceo, a tutti i miei professori, inclusi quelli che non ci sono più, e ai miei compagni di scuola. Vi porto tutti in orbita intorno al mio cuore con emozione sconfinata”.

Sono le toccanti parole di Ilaria Roma, ingegnere aerospaziale, Team leader dell’Esa, l’Agenzia Spaziale Europea in Olanda ed ex allieva del Liceo di Ceccano. La scienziata di origine ceccanese ha concluso l’intervista che le è stata fatta nell’Istituto seduta al banco sul quale ha studiato per 5 anni, preparandosi al sogno della sua vita: mandare nello spazio satelliti, sonde e navicelle.

Una intervista di 45 minuti in cui Ilaria ha raccontato i dubbi, le paure ma anche la tenacia di una giovane donna chiamata ad assumere responsabilità sempre più grandi. Ora, la giovane scienziata è a capo di un team che si occupa di verificare se le imprese progettate dall’Esa (un satellite orbitale, un lancio verso Marte) siano realizzabili. Proprio lei dirà sì o no, dopo avere verificato ogni particolare dei progetti. E questa donna che occupa una posizione così elevata è la testimonianza di come la Scuola possa dare la preparazione necessaria a raggiungere i traguardi più alti, indipendentemente dal ceto sociale di appartenenza, dalla professione dei genitori, dal reddito familiare.

“Il Liceo di Ceccano – ha concluso Ilaria Roma – mi ha dato l’apertura mentale, la curiosità, la voglia di raggiungere traguardi importanti. Agli studenti voglio dire di impegnarsi seriamente, di pensare che gli anni della scuola sono un momento importantissimo per capire che cosa si vuole essere da grandi e soprattutto avere l’ispirazione giusta. Forza, ragazzi!”.