Arpino: Illuminazione carente e degrado nelle vie del centro, Quadrini attacca l’Amministrazione Rea

“Dove sono le promesse fatte dal sindaco Rea durante la campagna elettorale? Questa non è l’Amministrazione del cambiamento, semmai del trasformismo e della continuità”.

Lo dichiara il consigliere di opposizione al Comune di Arpino Gianluca Quadrini, che spiega: “In questi giorni di vacanze estive le strade e la piazza della Città di Cicerone sono piene di turisti che vorrebbero ammirare le bellezze e le eccellenze di cui è ricca Arpino, ma purtroppo si imbattono in tanti problemi quali la mancanza di illuminazione, come in via Romana dove sei dei lampioni sono spenti da parecchio tempo e nessuno dell’attuale Amministrazione pensa a far cambiare le lampade. Credo che un minimo debba essere fatto anche a Civita Falconara, dove altri due lampioni sono spenti e in via Giacomo d’Arpino, dove la nuova illuminazione a led ultimamente funziona a metà. Senza dimenticare vicolo Giordano sporco e pericoloso, dove le pietre del selciato sono saltate formando diverse buche. Se consideriamo che è un tratto attraversato dai turisti che vanno al Castello c’è veramente da riflettere”.

Il consigliere di minoranza conclude: “Questa situazione di degrado è sotto gli occhi di tutti. A quasi due mesi dall’insediamento dell’Amministrazione Rea, Arpino appare in un visibile e indecoroso stato di abbandono”.