Acuto: Un Corso di Apicultura per conoscere i segreti dell’alveare e le tecniche di produzione del miele

Il Corso di Apicultura ad Acuto, con l’apertura delle iscrizioni, si presenta come una grande opportunità offerta dall’Albero delle Meraviglie, l’Officina dell’Arte e dei Mestieri. L’iniziativa prenderà il via domenica 24 marzo, nell’ambito delle attività agricole previste dal programma curato dall’esperto Michael Di Pofi, che prevede un corso base per imparare a creare e gestire un apiario in modo professionale.

Verranno spiegate tutte le tecniche per formare l’apiario, la vita di un’ape e il suo comportamento all’interno dell’alveare (ape operaia, fuco, regina). Ma soprattutto il “tesoro” che questi insetti producono: miele, polline, propoli, pappa reale. Il corso preparerà all’uso delle varie attrezzature necessarie all’apicoltura, ai lavori che deve svolgere l’apicultore partendo dalla fine dell’inverno fino all’estate per ottenere una buona produzione di miele (nutrizione stimolante, livellamento colonia, blocco della sciamatura, sostituzione telaini, creazione di una nuova colonia, raccolta degli sciami).

Inoltre, il corso darà importanti informazioni sul processo di raccolta del miele, del polline, della propoli e della pappa reale. Insegnerà come preparare la colonia ad affrontare l’inverno e le malattie, oltre alle normative e alla burocrazia da rispettare.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti gli aspiranti apicultori, a quelli che sono già attivi e vogliono perfezionare le loro conoscenze, a quanti intendono costruire l’apiario per nutrirsi di questo eccezionale prodotto naturale che è il miele.

“Si tratta di una grande e bella opportunità – ha commentato il tutor dell’Officina dell’Arte e dei Mestieri, Fernando Popoli – rivolta soprattutto ai giovani che vogliono affrontare nuovi percorsi formativi di antica memoria. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e dalla Regione Lazio, con la gestione amministrativa del Comune di Acuto”.