Alatri. Divieto di circolazione in località Fiura, iniziano i lavori

Svincolo pericoloso in località la Fiura

Il Settore Manutenzione del Comune di Alatri ha richiesto la chiusura di Via Fiura, Via Riano e Via Mola Comune per la demolizione di una pertinenza della vecchia Chiesa della Santa Maria della Mercede in località Fiura. Per motivi di ordine e sicurezza, oltre che logistici,
sarà necessario istituire un divieto di circolazione nelle strade interessate dai lavori.  A partire da domani,  29/08/2018,  e fino al termine dell’opera di demolizione,  l’area dell’intersezione di Via Riano, Via Fiura e Via Mola Comune sarà interdetta alla circolazione veicolare e pedonale.
L’assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Gizzi, spiega: ” La demolizione della sagrestia della vecchia Chiesa della Fiura si è resa necessaria per mettere in sicurezza un tratto di strada in cui la viabilità è abbastanza pericolosa, soprattutto nel tratto davanti alla nuova Chiesa. Un’ opera necessaria considerato l’alto flusso di vetture che ogni giorno  percorrono la  via della popolosa contrada. Un lavoro atteso da decenni che piano piano vedrà la luce”.

Sulla questione già nel 2016 era intervenuto il comitato di Quartiere  “La Valle del Cosa”, tramite richiesta del presidente Tiziano Latini, in riferimento al progetto denominato “Fiura vivibile” il cui obiettivo è quello di migliorare la vivibilità del quartiere ed aumentare la sicurezza rivedendo in parte la viabilità. Il Comitato ha inoltrato una proposta per la ” realizzazione di un’area pedonale a ridosso della Chiesa Parrocchiale, in  collaborazione con amministrazione e  Parroco. Nella proposta si  punta a realizzare alla Fiura dei cambiamenti in grado di portare un miglioramento sostanziale alla vivibilità ed alla sicurezza di tutta la Contrada, per fare ciò il Comitato ha stilato un elenco di interventi e di modifiche da effettuare dalle varie parti in causa quali la Parrocchia e l’amministrazione. In particolare,  nella proposta di ‘La Valle del Cosa’ c’era proprio di “Demolire la sagrestia della vecchia chiesa al fine di migliorare la viabilità dell’incrocio mettendolo in sicurezza e ridare alla Chiesa l’originale sagoma edilizia”.

Tuttavia, l’idea di demolire quella sagrestia risale a tempi più lontani,  alle prime fasi di progettazione della nuova Chiesa.

CONDIVIDI