Aquino: La Regione finanzia due progetti comunali per la socializzazione della Terza Età

Con una determina dirigenziale resa nota nei giorni scorsi, la Regione Lazio ha pubblicato il finanziamento di un importante progetto per la Terza Età, elaborato dal Servizio Assistenza del Comune di Aquino. Il sindaco , in una nota, ha voluto esprimere la sua riconoscenza alla dottoressa Daniela Ruffino che, con grande professionalità, ne ha curato la progettazione e alla consigliera Maria Rita Scappaticci che ne sta coordinando l’attuazione a livello operativo.

L’idea premiata riguarda due specifiche attività rispettivamente denominate “Raccontami una storia” e “In cucina con nonna”. Il progetto, che prevede la realizzazione di iniziative e interventi mirati a contrastare la solitudine degli anziani, promuovendo la loro socializzazione e l’aggregazione attraverso attività ricreativo-culturali e di svago, è rivolto  agli aquinati che hanno un’età superiore ai 60 anni.

Queste, nel dettaglio, le due iniziative. “Nonno, raccontami una storia” vede protagonista l’anziano, che nella lettura-racconto rivisita sé stesso trasmettendo emozioni ai piccoli interlocutori, stabilendo con loro un contatto nuovo nella trasmissione diretta di storie, cultura e memoria. La lettura di storie o i racconti personali e la visualizzazione delle immagini collegata al racconto stesso permetteranno ai protagonisti di stimolare l’attenzione, la memoria, il linguaggio.

“In cucina con nonna”, invece, vuole favorire una relazione tra pari, un confronto tra saperi e sapori, memorie ed esperienze, nonché sperimentare nuovi metodi culinari attraverso uno scambio di informazioni relativo al proprio vissuto, adattandole alle nuove tendenze, ovvero rivisitando antiche ricette tipiche della cultura del posto. La cucina, infatti, è uno dei luoghi in cui si trascorre molto tempo e in cui si rievocano ricordi attraverso odori, sapori e gusti tipici. Non è rara la rievocazione di momenti del proprio vissuto, di emozioni, di un passato quasi dimenticato. Per questo motivo, pensare un laboratorio di cucina non vuol dire fare soltanto attività di animazione fine a sé stessa, ma soprattutto stimolare nell’anziano un senso di casa e familiarità attraverso i ricordi, le emozioni, nonché favorire la memoria attraverso il recupero di ricette della tradizione popolare proposte dagli anziani stessi. Queste attività, che si dispiegheranno nell’arco di un anno, saranno realizzate e sviluppate con la finalità esclusiva di favorire lo scambio tra generazioni. Saranno coinvolti professionisti ed esperti, sotto la guida dell’Ufficio Assistenza del Comune di Aquino.

“E’ importante evidenziare che l’approvazione e il finanziamento delle nostre iniziative rivolte alla Terza età – dichiara in proposito il sindaco Mazzaroppi – rappresenta un fatto significativo perché rinnova, ulteriormente, le efficaci politiche sociali della nostra Amministrazione, offrendo un miglioramento sostanziale per le relazioni tra generazioni e aiutando a trasmettere valori, sentimenti, memoria. Aquino, pertanto, si conferma Città solidale grazie a un’Amministrazione che sta dalla parte degli anziani e che offre servizi migliori capaci di agevolare le attività della vita quotidiana”.