Arpino: Corso di potatura per olivicoltori, un successo dell’associazione “Terra di Cicerone”

E’ in pieno svolgimento ad Arpino presso l’Associazione Culturale Olivicoltori “Terra di Cicerone” il Corso amatoriale di potatura 2019. Fra i partecipanti Antonio Sardellitti, presidente dell’associazione; Angela Canale, agronomo consulente olivicolo-oleario e capo-panel di rilevanza internazionale, nonché responsabile della VII edizione del “Premio Internazionale Terra di Cicerone” in programma l’11 maggio 2019; il presidente della XV Comunità Montana “Valle del Liri” Gianluca Quadrini, oltre agli appassionati delle iniziative sull’olivo e agli associati.

L’evento è stato patrocinato dall’ente montano di Arce e prevede diversi appuntamenti per conoscere l’olivo, i problemi della pianta, la concimazione e i trattamenti fitosanitari, nonché l’olio extravergine con i suoi pregi e difetti.

Oggi, dopo la discussione sulle nuove tecniche di lavorazione, sugli impianti intensivi e sulle metodologie di potatura, il gruppo ha continuato il lavoro direttamente presso un oliveto da potare per apprendere la pratica.

L’associazione “Terra di Cicerone”, infatti, punta a coordinare il lavoro delle piccole e medie aziende agricole per raggiungere l’eccellenza dell’olio extravergine di oliva prodotto nel territorio, mettendosi a loro disposizione anche per l’imbottigliamento del prodotto.

Significativo il commento del presidente Sardellitti: “Il nostro primo obiettivo è la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva delle colline ciociare nei Comuni di Arpino, Isola Liri, Fontana Liri, Sora con le varietà di olive Moraiolo, Leccino, Frantoio e altre che rappresentano un vanto per la nostra terra. La settimana prossima daremo il via alla preparazione del VII Premio Internazionale Olio Terra di Cicerone, organizzato dall’Associazione Culturale Olivicoltori e riservato ai migliori oli extravergini del Mediterraneo, oltre a quelli prodotti sul territorio nazionale. Un’ulteriore tappa raggiunta dal Premio, inizialmente riservato ai soli extravergine provenienti dalle regioni italiane, ma oggi esteso ai Paesi dell’UE e dell’area mediterranea. In questa ottica, abbiamo voluto collegare il concorso oleario a una figura storica prestigiosa come Cicerone che rappresenta un ottimo collante tra la cultura, l’eccellenza dei prodotti della nostra terra e il loro legame con la storia”.

“Come ente montano – aggiunge il presidente Quadrini – abbiamo patrocinato un evento importante per la promozione culturale ed economica del territorio, che valorizza l’extravergine di oliva e quindi la storia della nostra terra mettendo in rete beni culturali, gastronomia, archeologia. Del resto, è questo lo spirito del prestigioso Premio Internazionale organizzato dall’associazione Terra di Cicerone a cui va il mio plauso, che sta portando in alto il nome di Arpino e di tutta la provincia di Frosinone”.

Il premio si terrà il prossimo 11 maggio alle 20, presso la Sala “San Carlo” ad Arpino con l’obiettivo di valorizzare i migliori oli extravergine del nostro territorio, per favorirne la conoscenza e l’apprezzamento dei consumatori, nonché di sensibilizzare olivicoltori e titolari degli impianti di trasformazione a incrementare la ricerca e l’innovazione nel settore, anche attraverso la collaborazione di Istituti universitari e scientifici specializzati. Inoltre, di contribuire alla promozione del territorio, raccontando la storia delle  imprese ciociare, che si pongono come garanzia della provenienza geografica del prodotto; di contribuire alla valorizzazione di tecnici ed esperti assaggiatori degli oli di oliva a livello provinciale, in sintonia con la normativa italiana e comunitaria; di pubblicizzare il ruolo degli olivicoltori nella tutela, conservazione e sviluppo dell’ambiente rurale.

La responsabile del Premio e madrina d’eccezione sarà dunque la dottoressa Angela Canale, nativa di Alatri, trasferitasi a Perugia per motivi di lavoro nel settore olivicolo dopo avere conseguito la laurea in Scienze Agrarie. Esperta nell’organizzazione di concorsi oleari è stata capo-panel nelle ultime due edizioni dell’Ercole Olivario; scrive sulle riviste di settore “Saperefood”, “Olio officina”, “Lindro”; collabora con “Assoprol Umbria”; vanta importanti collaborazioni con aziende olivicole in Cile e Sudafrica; ha un suo blog Olivocultura.it.