Boville Ernica: Recinzioni con filo spinato, un’ordinanza del sindaco obbliga la rimozione

Recinzioni con filo spinato o altri accorgimenti che possono procurare danni alle persone, a Boville Ernica è stata emessa un’ordinanza per la loro rimozione immediata, sia lungo le strade pubbliche sia sulle proprietà private. E chi non ottempererà, rischierà una sanzione e una denuncia.

Il provvedimento è stato firmato dallo stesso sindaco Enzo Perciballi, che ha spiegato così il motivo dell’ordinanza: “Abbiamo il dovere legale e morale di tutelare l’incolumità fisica dei nostri concittadini. Infatti, grazie ai controlli svolti dalla Polizia locale in diverse zone del territorio comunale, è stata riscontrata la presenza di filo spinato e dei cosiddetti offendicula, ovvero mezzi utilizzati per impedire l’accesso di estranei a proprietà private o per la difesa di beni, tali da procurare danni alle persone, sistemati lungo le strade pubbliche e nelle proprietà private. Poichè questa situazione rappresenta un potenziale grave pericolo per la pubblica e privata incolumità – prosegue Perciballi – specialmente per i cittadini che transitano lungo le vie del territorio comunale e rilevato che tali protezioni risultano in molti casi sproporzionate nella considerazione del rapporto tra bene giuridico tutelato (la proprietà privata) e bene giuridico aggredito (l’incolumità fisica), abbiamo disposto la rimozione immediata del filo spinato e di ogni altro offendicula posto lungo le strade comunali e sulle proprietà private. In caso di mancato rispetto del’ordinanza – conclude il sindaco – i trasgressori verranno sanzionati e denunciati”.