Cassino: La “Pietro Malatesta” farà parte dell’Organizzazione Bibliotecaria Regionale

La biblioteca comunale “Pietro Malatesta” di Cassino entrerà a far parte dell’Obr, Organizzazione Bibliotecaria Regionale, nell’ambito del “Piano settoriale regionale in materia di servizi culturali” per il 2018.

“Il nostro ente ha partecipato all’avviso pubblico H05823 del 4 maggio scorso per l’accreditamento dei Servizi culturali (Biblioteche e Musei di enti locali e di interesse locale) nell’Obr e nell’Omr per il 2018, producendo opportuna istanza – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Maria Iannone – La Pietro Malatesta presenta i requisiti necessari per l’inserimento dei servizi culturali di enti locali e di Interesse locale nell’organizzazione regionale. Quindi la Biblioteca comunale di Cassino è stata inserita nell’Obr, ambito del “Piano settoriale regionale in materia dei servizi culturali” della Regione Lazio. Per molti cittadini, le biblioteche sono un luogo dove l’informazione necessaria per essere impegnati nella vita civile è davvero disponibile gratuitamente, basta disporre del tempo necessario per arrivare in una succursale. Luoghi molto importanti in ambito culturale, ma anche di studio e aggregazione per persone di tutte le età. Le biblioteche sono posti in cui trascorrere bene il tempo e viaggiare stando comodamente seduti al caldo. La sala di lettura di una biblioteca pubblica è il luogo dove un quotidiano, un settimanale e un documentario sono tutti disponibili gratuitamente”.

L’assessore Iannone conclude affermando che “non è soltanto una questione di quantità, dal momento che le informazioni sono più che abbondanti in tutte le discipline, gli studenti ricorrono troppo spesso a fonti immediatamente accessibili, quelle reperite tramite ricerca su Google o smartphone. Ma spesso tali fonti non sono le migliori. Gli studenti davvero capaci sono quelli consapevoli di poter fare di meglio che aggrapparsi all’informazione  dell’immediatezza. Ricordo infine che la biblioteca Malatesta fa parte dell’Associazione Bibliotecaria Intercomunale Valle dei Santi, una rete che promuove e organizza eventi culturali in condivisione, per esempio come le rievocazioni storiche o le presentazioni di libri organizzate lo scorso anno”.