Cassino: Problemi del territorio, importante incontro tra il Prefetto e i sindaci del Cassinate

Si è svolto ieri pomeriggio a Cassino, nella sala consiliare del Comune, un incontro tra il prefetto Ignazio Portelli e i sindaci del Cassinate. E’ la prima volta che la Prefettura  organizza questo tipo di iniziativa, con al centro temi molto importanti per il territorio.

Dopo i saluti iniziali e la relazione del Prefetto, che ha chiesto ai primi cittadini di manifestare tutte le loro difficoltà nella gestione amministrativa e di indicare le aree sulle quali l’autorità di governo potrebbe intervenire il sindaco D’Alessandro, a nome di tutti, come Comune capofila ha ringraziato il dottor Portelli per la sua presenza, ponendo l’accento sui problemi che affliggono i vari centri, soprattutto per la gestione di una macchina amministrativa ormai in cronica carenza di personale.

“Un argomento importante della discussione è stata l’emergenza rifiuti creata dalla Saf, su cui ha concordato anche il Prefetto – ha detto Carlo Maria D’Alessandro – Una posizione che ha messo i Comuni in grandi difficoltà e che costringerà probabilmente i cittadini a un ulteriore esborso economico. Inoltre, è stata posta grande attenzione al problema della manutenzione stradale provinciale e comunale, alla sicurezza nelle scuole e al tema ambientale, oltre che a quello dell’immigrazione”.

Il Prefetto, dal suo canto, ha manifestato piena disponibilità a dare un sostegno concreto a tutti i Comuni anche nei rapporti con le sovraordinate Provincia, Regione e Ministero. Il dottor Portelli ha evidenziato la necessità di essere inclusivi, di saper ascoltare e soprattutto di cercare circuiti virtuosi con minore burocrazia. Su questo punto, tutti i sindaci hanno dato il loro assenso.

Grande importanza è stata data al problema ambientale, che non coinvolge soltanto la società Saf, ma anche le discariche presenti sul territorio e il termovalorizzatore a San Vittore nel Lazio, ma che sostanzialmente ricade anche in territorio di Cassino.

Al termine dell’incontro, il sindaco D’Alessandro ha dichiarato di avere notato nel Prefetto “una grande attenzione verso il territorio e la volontà di presidiare tutta la provincia in una maniera innovativa, con responsabilità e sensibilità istituzionale. Yb comportamento che ha trovato l’appoggio non solo del Comune di Cassino, ma di tutti i centri del Cassinate nella speranza, anzi nella certezza che questo sia il primo di una serie di numerosi incontri”.