Ciacciarelli: “Emergenze-urgenze nel Nord della provincia, Indispensabile rilanciare l’ospedale di Anagni”

OSPEDALE DI ANAGNI -

“La sanità regionale continua a distinguersi per gravi carenze che finiscono per screditare il servizio pubblico agli occhi dei cittadini. In questi primi giorni del 2019, all’ospedale San Filippo Neri di Roma le ambulanze erano letteralmente ferme nei Pronto soccorso, con il conseguente blocco delle barelle”.

Inizia così l’intervento del presidente della Quinta Commissione regionale Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo, il consigliere di Forza Italia Pasquale Ciacciarelli, che tocca un tasto dolente per la provincia di Frosinone: la sanità dimezzata.

“L’Ares 118 è sempre più spesso costretta a chiamare in sostituzione le ambulanze private a gettone, quindi con ingenti costi – prosegue l’esponente forzista – Ma le criticità legate al sovraffollamento dei Pronto soccorso e alla carenza dei posti letto non sono circoscritte soltanto alla Capitale. Infatti, è indispensabile risolvere subito il problema delle emergenze-urgenze soprattutto nell’area Nord della nostra provincia, che presenta un bacino di utenza molto vasto. Utenti che non possono essere riversati esclusivamente sull’ospedale Spaziani di Frosinone. Pertanto – conclude Ciacciarelli – è indispensabile il rilancio dell’ospedale di Anagni, in modo da decongestionare il polo sanitario frusinate e garantire così una migliore qualità dei servizi”.