Ciacciarelli (FI): “Gestione regionale dei rifiuti nel segno dell’emergenza, urge un piano degli interventi”

“Il Lazio si sta caratterizzando da troppo tempo per un approccio emergenziale a vari problemi: quelli della sanità, delle manutenzioni infrastrutturali, dei rifiuti. Credo, quindi, che sia arrivato il momento di uscire dalla gestione emergenziale dei rifiuti, e pensare a una corretta programmazione degli interventi”.

Lo ha dichiarato il presidente della Quinta Commissione regionale Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo, il consigliere di Forza Italia Pasquale Ciacciarelli, durante il suo intervento nella seduta straordinaria dell’Assemblea della Pisana che aveva all’ordine del giorno l’argomento rifiuti.

“La provincia di Frosinone – ha aggiunto Ciacciarelli – presenta un alto tasso di tumori, tanto che nel suo territorio è attiva da anni un’associazione che svolge un lavoro encomiabile sul versante della salute, quella dei Medici di Famiglia per l’Ambiente. Pertanto, dobbiamo stilare un piano rifiuti che renda le province autonome, poiché non è corretto che Frosinone debba inviare i propri rifiuti altrove per lo smaltimento. E che la Provincia di Roma trasferisca i propri in Ciociaria. Inoltre, è indispensabile fornire precise direttive circa i bandi di gara per i Comuni relativamente alla di raccolta differenziata, poiché ci troviamo di fronte a bandi di gara che danno possibilità di guadagno soltanto alle società che si occupano della gestione dei rifiuti, con un ritorno minimo per la casse comunali. Quindi – ha concluso il rappresentante forzista – c’è bisogno di un Piano rifiuti che veda totalmente coinvolti i sindaci del Lazio, coloro che ogni giorno si trovano ad affrontare innumerevoli criticità sul fronte dell’ambiente”.