Cori: Sabato la quinta “Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali” promossa dall’Unpli

Sabato prossimo, 19 gennaio, alle ore 10 nel Teatro comunale “Luigi Pistilli” a Cori, prenderà il via la quinta edizione della “Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali”, organizzata dall’Unpli di Latina.

L’evento è promosso dall’Unpli nazionale, che nel 2013 ha istituito la Giornata per salvaguardare i beni immateriali del nostro Paese con manifestazioni organizzate in tutte le regioni. Da circa cinque anni si è costituito un comitato anche in provincia di Latina con i rappresentanti delle Pro Loco, di cui fanno parte Valter Creo (Minturno), Francesco Di Biase (Itri), Angelo Cacciotti (Sermoneta), Tommaso Ducci (Cori) e Paola Cacciotti (Maenza). Il gruppo è impegnato nella promozione dei dialetti dei 33 Comuni pontini nelle loro molteplici espressioni, dalla poesia alla narrativa, dal canto alla recitazione.

L’iniziativa di quest’anno è dedicata a Cesare Chiominto, poeta, umanista e linguista corese che Tullio De Mauro inserisce tra i più valenti poeti dialettali laziali. Il programma prevede dapprima i saluti istituzionali del sindaco Mauro De Lillis, dell’assessore alla Cultura Paolo Fantini e di Tommaso Ducci, presidente della Pro Loco corese.

Saranno presenti Fra gli ospiti Antonino La Spina, presidente nazionale dell’Unpli; Ernesto Fanfoni, membro della Giunta nazionale Unpli; Claudio Nardocci, presidente regionale dell’Unione; Valter Creo, coordinatore Unpli della provincia di Latina; Quirino Briganti, presidente della “Compagnia dei Lepini” e vari sindaci dei Comuni del comprensorio.

Coordinerà gli interventi Paola Cacciotti del comitato Unpli di Latina per la salvaguardia delle lingue locali. Si entrerà nel vivo dell’iniziativa con la relazione storico-sociale sui dialetti dei Comuni della provincia, curata da Vincenzo Luciani, autore di “Dialetto e poesia nei 33 comuni della Provincia di Latina”, un libro-ricerca sui dialetti locali, oltre che direttore del Centro di Documentazione della Poesia Dialettale “Vincenzo Scarpellino”.

Seguiranno le performance in vernacolo di autori e autrici che interverranno in rappresentanza di varie Pro Loco provinciali: Cisterna, Cori, Itri, Maenza, Minturno, Monte San Biagio, Priverno, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci, Santi Cosma e Damiano, Sermoneta, Sezze. La maratona dialettale proseguirà nel pomeriggio, quando si parlerà anche della corese Rosa Tomei, che fu convivente, collaboratrice e poetessa del celebre Trilussa, grazie al libro di Secondina Marafini “Trilussa, Rosa Tomei e Lo Studio – La poesia, la vita, l’amore”. Infime, nell’ambito della manifestazione non mancheranno l’esibizione degli Sbandieratori di Cori e la degustazione di prodotti locali di eccellenza, con i vini delle cantine “Marco Carpineti”, “Cincinnato”.