Fondi. Falsi documenti per il dissequestro del frantoio, due denunce

I Carabinieri del Nas di Latina, al termine di accurate indagini condotte a seguito di  controllo effettuato presso un frantoio di Fondi, hanno denunciato due persone  (un geometra ed il titolare del frantoio) per il reato di frode processuale in concorso.

Gli accertamenti effettuati presso la struttura produttiva, già sottoposta, intorno fine dell’ anno 2013, a sequestro preventivo per la violazione di sigilli apposti in precedenza da personale del Corpo Forestale dello Stato (per avere scaricato abusivamente i reflui della lavorazione delle olive), hanno  consentito di appurare che il titolare del frantoio non aveva mai effettuato i lavori di adeguamento strutturale la cui esecuzione gli era stata intimata dall’autorità sanitaria, contrariamente a quanto attestato nella documentazione.

Gli indagati sono stati quindi accusati di aver redatto una falsa perizia e di averla presentata in Tribunale al fine di ottenere il dissequestro del frantoio.

CONDIVIDI