Frosinone: Al via il primo Corso per Guida Ambientale Escursionistica promosso da Camera di Commercio, Aspiin e Aigae

Prende il via per la prima volta in provincia di Frosinone il Corso per Guida Ambientale Escursionistica organizzato dalla Camera di Commercio, dall’Azienda Speciale Aspiin e dall’Aigae, Associazione Italiana Guide Escursionistiche, l’unica riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico per rappresentare il settore.

Le lezioni verranno inaugurate sabato prossimo 1 dicembre, alle ore 9, alla presenza del presidente della Camera di Commercio frusinate Marcello Pigliacelli, del presidente dell’Aspiin Genesio Rocca, del consigliere Aigae Guglielmo Ruggero e del coordinatore dell’associazione Mauro Orazi.

Il corso, oltre ad arricchire la già variegata offerta formativa dell’Aspiin e dell’Ente camerale, rappresenta una valida opportunità per trasformare una passione, quella verso la natura e l’ambiente, in una professione effettiva. Con la direzione didattica di Tommaso Zompante, agronomo–forestale esperto in ecosistemi e ingegneria naturalistica, affiancato da un team di docenti altamente qualificati, il percorso formativo avrà una durata complessiva di 334 ore, in parte destinate alla teoria, nei territori di Alvito, San Donato Val di Comino, Veroli, e in parte alle escursioni (anche notturne) o alle esercitazioni pratiche nei Parchi Regionali.

“Quello della Guida Ambientale Escursionistica – sottolinea il Presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli – è un mestiere in forte crescita, di pari passo con la richiesta di un turismo più responsabile, attento all’ambiente, alla natura, alla storia e alle tradizioni dei luoghi da visitare. La Ciociaria ha tutti i requisiti per rispondere a questo tipo di turismo e le guide che formerà il corso potranno diventare ciceroni nei borghi più suggestivi, nei luoghi d’arte più significativi o nella natura più rigogliosa. E chissà che la formazione delle guide naturalistiche non possa diventare parte del progetto della Camera di Commercio per la riqualificazione e promozione dei Cammini. La nostra provincia – conclude Pigliacelli – è attraversata dalla Via Francigena, dal Cammino di San Benedetto e dalla Via delle Abbazie. La presenza di una guida, lungo questi percorsi, non farà altro che arricchire la nostra offerta ricettiva”.