Frosinone calcio: la società valuta di adire le vie legali dopo la pubblicazione dell’articolo sulle denunce dei bookmakers

Clamore intorno alla notizia pubblicata questa mattina dal sito Repubblica.it e relativa alle indagini su presunte irregolarità in alcune partite di calcio che coinvolgerebbero anche il Frosinone. La società gialloblu, contattata in mattinata, ha comunicato che sta valutando l’ipotesi di adire le vie legali e i suoi avvocati già stanno verificando le azioni da mettere in campo in tal senso.  “Cinque gare di serie A. Undici di Lega Pro – si legge nell’articolo – Gli ultimi punti interrogativi arrivano in un dossier preparato dai bookmakers e che nei prossimi giorni verrà inviato alle autorità competenti. Un dossier nel quale si racchiudono “i movimenti anomali” della stagione. Si tratta, cioè, di flussi di scommesse strani su alcune partite in particolare, giocate effettuate sia sul risultato sia su eventi straordinari come espulsioni o rimonte clamorose. Le partite segnalate, secondo Reopubblica.it, riguardano tutte il Frosinone “ma questo, a scanso di equivoci – tiene a precisare la fonte interpellata da Repubblica – non significa che la società o i calciatori abbiano responsabilità dirette. Non abbiamo alcuno strumento per valutarlo. Ma certo le puntate registrate sono state molto strane”. “La società – spiega Repubblica.it – ha commentato ufficialmente quelle notizie sostenendo che “nessuno poteva fare illazioni o sospettare nulla sul comportamento della squadra e dei suoi tesserati”. Una posizione chiara, che i bookmakers non contestano: “Noi segnaliamo dei movimenti anomali che oggettivamente ci sono stati. E per questo faremo una denuncia alla procura ordinaria affinché valuti se ritiene il caso di fare accertamenti”.

CONDIVIDI