Frosinone. Confcommercio chiede un tavolo sulla sicurezza permanente

Solidarietà da parte del presidente Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora, del commissario di Confcommercio Frosinone Salvatore Di Cecca e da tutti i dirigenti della provincia il vice presidente delegato Cristian Mancini e il vicepresidente Fida Fabio Loreto viene espressa al titolare della gioielleria Cataldi di Frosinone, in via Aldo Moro, vittima questa mattina alle prime ore dell’alba di un tentato furto. “Con amarezza siamo costretti a intervenire contro un atto di criminalità che va assolutamente condannato e combattuto” – hanno dichiarato i massimi esponenti dell’Associazione che chiedono la costituzione di un tavolo permanente sulla sicurezza. “L’appello è indirizzato a tutte le istituzioni presenti sul territorio e alla politica – hanno puntualizzato -. Non si può più perdere tempo. E’ arrivato il momento di intervenire con decisione. La rinascita della nostra città deve assolutamente passare anche attraverso la lotta alla criminalità. Siamo pronti a collaborare al fine di creare le giuste condizioni per permettere ai commercianti di lavorare con serenità e tranquillità. Quanto accaduto questa notte è inaccettabile”.

Cinzia Cerroni