Frosinone: Degrado nell’area della Scuola “Campo Coni”, la denuncia di Daniele Riggi

“Le condizioni di degrado dell’area compresa tra la scuola Campo Coni e il campo Zauli, che durante la settimana è attraversata dai ragazzi del Liceo Scientifico e della Media, è diventata inaccettabile. Qualche giorno fa, ho ricevuto la segnalazione di uno dei genitori degli alunni che frequentano la Scuola Media, allarmato dopo avere avvistato alcuni ratti nei pressi della zona. Ho potuto constatare personalmente che nella fascia di terreno compresa tra la Scuola e il campo Zaul” ci sono dappertutto sporcizia ed erba alta”.

Inizia così l’intervento del consigliere di minoranza al Comune di Frosinone Daniele Riggi, che evidenzia una situazione ambientale piuttosto critica, soprattutto perchè riferita a una zona del Capoluogo attraversata da numerosi studenti.

“Al degrado dell’area – prosegue Riggi – si somma anche quello dei rifiuti che fuoriescono dai contenitori, collocati proprio nei pressi della recinzione. Ho sollecitato il Settore Ambiente del Comune a risolvere il problema della raccolta differenziata, che non viene svolta correttamente. Inoltre, ho chiesto di monitorare la condizione degli alberi che si trovano nei pressi dell’edificio, data la pericolosità dei fenomeni atmosferici che sempre più spesso stanno colpendo anche la nostra provincia. L’invito che rivolgo all’Amministrazione – conclude il rappresentante dell’opposizione – è quello di riprendere il progetto del collegamento ciclopedonale tra il parcheggio di via Vado del Tufo e via Marittima, attraverso via Grappelli, perché è l’unico modo per evitare l’abbandono di quella striscia di terreno con una spesa contenuta. Sarebbe opportuno che, dopo il progetto del Parco Matusa, l’Amministrazione torni a interessarsi della manutenzione e della cura del verde anche nelle altre aree della città, magari investendo qualche risorsa in più”.