Frosinone: Domani al Palasport torna la Festa dei Nonni, un ponte tra due generazioni

Anche quest’anno l’Amministrazione Ottaviani e la sezione Anap della Confartigianato Imprese Frosinone hanno organizzato la Festa dei Nonni, inserendosi nel calendario della ricorrenza predisposto in tutta Italia. L’iniziativa, realizzata con i comitati dei Centri Anziani del Capoluogo e con l’assessorato ai Servizi sociali coordinato da Massimiliano Tagliaferri in collaborazione con Regione Lazio e Osa, si terrà domani, 2 ottobre, nel Palazzetto dello Sport in località Casaleno.

Questo il programma. Alle 18, sarà inaugurata la mostra artigianale dei Centri Anziani. Seguiranno i saluti del sindaco Nicola Ottaviani, dell’assessore Massimiliano Tagliaferri, del presidente di Confartigianato Augusto Cestra e del presidente Anap Franco Stirpe. Il programma prevede anche intrattenimento musicale e animazione, oltre a un momento conviviale reso possibile grazie a “Assoeventi Form”, ente per la formazione di Confartigianato, con la preziosa collaborazione dell’Istituto Alberghiero di Ceccano, i cui allievi saranno impegnati nel servizio sala.

“I ragazzi trovano, nel contributo morale e materiale dei nonni un punto di riferimento imprescindibile e un supporto sicuro, disinteressato, costante – ha dichiarato il sindaco Ottaviani – La festa a loro dedicata, dunque, rappresenta un motivo di coesione per ciascuno di noi, celebrando così una figura centrale di tutte le famiglie. Da qui a breve, con i referenti dei Centri Anziani, l’assessore darà le indicazioni circa le varie attività, come le visite di più giorni, che saranno realizzate con i fondi provenienti da Solidiamo. Con “Solidiamo” – spiega il primo cittadino – dal 2012 i gettoni di presenza di sindaco, assessori e consiglieri sono stati ridotti del 50% e destinati a un fondo speciale per finanziare progetti di natura sociale, rivolto ai giovani (mediante la sezione denominata FormAzione, le cui premiazioni per l’edizione 2018 si concluderanno sabato prossimo) e agli anziani (progetto Anchise)”.

Ottaviani ha concluso: “Il progetto che prende il nome dal padre di Enea è destinato in parte proprio al finanziamento dei soggiorni e viaggi culturali in musei, siti archeologici e monumentali; in parte a corsi di formazione, seminari su attività fisica ed educazione alimentare, lezioni di musica e ballo, laboratori artistici e informatici. Dall’istituzione di Solidiamo, hanno beneficiato del progetto circa 2.000 anziani, molti dei quali hanno avuto l’opportunità, per la prima volta nella loro vita, di compiere viaggi di più giorni o visitare luoghi d’arte”.

“Anche quest’anno – ha aggiunto il presidente di Confartigianato Augusto Cestra – non poteva mancare, dopo oltre 15 di collaborazione nell’organizzazione dell’evento l’impegno dell’Anap presieduta da Franco Stirpe, e del Comune di Frosinone, in primo luogo del sindaco Nicola Ottaviani e dell’assessore Massimiliano Tagliaferri, nel festeggiare i nonni, figura indispensabile per l’attuale contesto sociale e all’interno delle famiglie. Domani festeggeremo la ricorrenza con i prodotti realizzati dai docenti della Scuola di Formazione di Confartigianato AssoEventi Form Lazio e, come da una lunga consuetudine, con l’apporto della Scuola Alberghiera di Ceccano. I nonni, portatori di testimonianze e valori da condividere, incontreranno così le giovani generazioni. L’obiettivo è giungere a una società unita anche dal punto di vista intergenerazionale: è il messaggio che vogliamo trasmettere in questo giorno speciale, come speciali sono i nonni, che meritano di essere festeggiati al meglio”.