Frosinone: Emergenze abitative, la Giunta Ottaviani riserva il 25% degli alloggi Erp

A Frosinone la Giunta Ottaviani ha approvato il provvedimento che istituisce la riserva del 25% degli alloggi di edilizia residenziale pubblica da destinare a situazioni di emergenza abitativa. Alloggi che saranno disponibili nel corso del 2019, sulla base delle segnalazioni fatte dall’Azienda Territoriale Edilizia Residenziale del Capoluogo.

Sono incluse, in tali situazioni, quelle derivanti da pubbliche calamità; da provvedimenti esecutivi di rilascio forzoso nell’alloggio occupato (nell’ambito di tale condizione hanno la priorità le famiglie con minore reddito); lo sgombero di alloggi di priorità pubblica da destinare a uso pubblico; la permanenza in strutture assistenziali utilizzate da organi, enti ed associazioni di volontariato riconosciute e autorizzate, preposti all’assistenza pubblica; il rientro in Italia per stabilirvi la propria residenza, previa dichiarazione del Consolato, nel caso di persone emigrate; l’inizio di procedimenti giudiziari per donne vittime di violenze in famiglia; la presenza di persone con handicap psicofisici o con malattie psichiatriche, in cura presso un Dipartimento di Salute mentale delle Asl (Dsm) e idonee al reinserimento sociale.

Nella citata riserva rientra anche la realizzazione di Centri diurni e Case alloggio da parte dei Dsm, nonché di servizi Case alloggio (Rsa) per anziani soli con particolari situazioni socio-economiche. Nell’ambito della percentuale del 25%, verrà anche riservata una quota non inferiore al 20% di alloggi ai profughi. La Giunta, infine, ha deliberato di riservare gli alloggi in via temporanea, anche su proposta degli enti gestori, per consentire il trasferimento degli assegnatari di appartamenti di proprietà pubblica soggetti a interventi di recupero.