La Regione distribuisce un milione di dosi del vaccino antinfluenzale, 100mila vanno alla Asl frusinate

La Regione Lazio, in occasione dell’avvio della campagna regionale di vaccinazione 2018/2019 ha messo a disposizione gratuitamente oltre un milione di dosi del vaccino antinfluenzale. L’obiettivo è quello di consolidare e incrementare i risultati raggiunti l’anno scorso. Per farlo sono state aumentate le dosi del vaccino, che saranno distribuite grazie all’impegno di oltre 5mila medici tra Medicina generale, pediatri di libera scelta e i servizi vaccinali delle Asl.

“Parte in queste ore la nuova campagna di comunicazione regionale per i vaccini antinfluenzali – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – Una campagna che pochi giorni fa ha vinto il più importante premio per la creatività pubblicitaria. Siamo molto contenti, sia per il premio sia perché confidiamo che una buona campagna di comunicazione aiuterà ancor di più la scienza a prevalere in questa battaglia di civiltà, a sostegno delle vaccinazioni e della salute delle persone, soprattutto bambini e anziani, di fronte a un inverno che si preannuncia duro. Quindi da oggi rilanciamo, e l’ho fatto io per primo, l’impegno e l’indicazione a vaccinarsi anche con il vaccino contro l’influenza”.

Queste le novità della campagna antinfluenzale 2018/2019: le dosi di vaccino sono completamente gratuite per gli anziani over 65, per i soggetti a rischio, per il personale sanitario e di pubblica sicurezza, e da quest’anno anche per i donatori di sangue. Basterà richiederle al proprio medico di famiglia. L’obiettivo è quello di migliorare la copertura sulla popolazione over 65 anni che rappresenta circa il 21% della popolazione e che l’anno passato ha usufruito del vaccino solamente per il 51%.

E’ importante che tutti, ma in particolare i soggetti maggiormente a rischio, facciano il vaccino antinfluenzale che rappresenta uno strumento sicuro e fondamentale per la salute e la prevenzione. Infatti, le complicazioni derivanti dall’influenza per i soggetti a rischio e gli anziani possono essere molto pericolose per la salute.

“Un ringraziamento a tutti i medici di Medicina generale, i pediatri di libera scelta e i servizi vaccinali delle Asl con il loro personale sanitario – ha concluso l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – che con grande sensibilità e impegno ogni anno ci permettono di migliorare la copertura vaccinale”.

Questa la suddivisione territoriale per dosi del vaccino antinfluenzale in base alle richieste pervenute: Roma, 550mila dosi; Provincia di Roma, 200mila dosi; Asl di Frosinone, 100mila dosi; Asl di Latina, 115 mila dosi; Asl di Rieti, 31mila dosi e Asl di Viterbo, 65mila dosi.